Al volante senza patente, si inventa un nome falso per cercare di farla franca

La storiella non ha convinto i carabinieri che l'hanno riconosciuto in quanto vecchia conoscenza delle forze dell'ordine

Nella tarda serata di domenica, a Cattolica, una pattuglia dei carabinieri ha intimato l'alt a una vettura per un normale controllo stradale. Il guidatore, sprovvisto del documento di guida, ha cercato di raccontare una storiella ai militari dell'Arma e, allo stesso tempo, di dare delle false generalità con la speranza di farla franca. La versione del 31enne non ha convinto i carabinieri, che lo hanno riconosciuto in quanto già noto alle forze dell'ordine, e lo hanno portato in caserma dove, oltre al suo vero nome, è emerso che la patente gli era stata ritirata alcuni mesi fa. Per il cattolichino, quindi, sono scattate le manette per false attestazioni e, nella mattinata di lunedì è stato processato per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento