Al volante ubriaco travolge un pedone e scappa: in poco tempo accerchiato dai carabinieri

I carabinieri di Riccione hanno arrestato un uomo con l'accusa di essere un pirata delle strada. L'incidente si è verificato poco dopo le 2 della notte tra sabato e domenica

I carabinieri di Riccione hanno arrestato un uomo con l'accusa di essere un pirata delle strada. L'incidente si è verificato poco dopo le 2 della notte tra sabato e domenica: l’investimento di un pedone in viale D’annunzio a Riccione ad opera di un SUV, fuggito immediatamente dopo. In pochi minuti un equipaggio della Sezione Radiomobile è così giunto nel luogo indicato riscontrando, tramite le testimonianze di alcuni passanti, che la vittima, un ventinovenne romano in vacanza, mentre era intento ad attraversare la strada, giunto all’altezza dell’ “Hakuna Matata”, è stato travolto da un fuoristrada, il cui conducente, dopo una prima brusca frenata è sceso pochi secondi dall’auto, giusto il tempo di accorgersi di aver investito un pedone, per poi risalire a bordo e darsi ad una precipitosa fuga.

Il pirata della strada, però, non si è accorto che nel frattempo i passanti avevano ben annotato il suo numero di targa e così, fornite le indicazioni ai carabinieri, è partita una vera e propria caccia all’uomo conclusasi in pochissimi minuti in prossimità di piazzale San Martino a Riccione, dove il pirata  – ancora a bordo del veicolo – è stato intercettato e bloccato dalle gazzelle e dagli equipaggi nel frattempo predisposti lungo tutto il litorale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta immobilizzato, l’uomo – che ha provato a dirsi estraneo ai fatti - è stato sottoposto agli accertamenti sanitari e riscontrato positivo all'alcol. Quindi è stato accompagnato in caserma i trattenuto in attesa della definizione della posizione clinica del malcapitato ventinovenne, il quale – non in pericolo di vita – è stato poi soccorso dai sanitari del 118 e trasportato presso l’ospedale di Riccione, da dove è stato dimesso in mattinata con una prognosi di 30 giorni per una frattura composta alla gamba destra. Per il pirata, riminese di 26 anni con piccoli precedenti di polizia, sono invece scattate le manette e è stato trattenuto in regime di arresti domiciliari fino alla celebrazione del rito direttissimo previsto per la mattinata di lunedì, per come disposto dal PM di turno Bonetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Col monopattino elettrico in A14, bloccato dalla polizia in autostrada

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

  • Ristorante riminese nel top restaurant di TripAdvisor

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento