Sequestrano la figlia dei titolari per svaligiare l'hotel, caccia ai malviventi

Una coppia ha approfittato dell'assenza dei genitori nella reception trascinando la piccola dietro il bancone a caccia dei contanti

Momenti di paura per una bambina, figlia dei titolari di un hotel di Rimini, sequestrata da una coppia di malviventi che volevano svaligiare la struttura ricettiva. I rapinatori, pare una giovane coppia, sono entrati in azione nella serata di domenica quando, entrati di soppiatto nell'albergo, hanno trovato la piccola che giocava da sola nella hall verso le 20. Con una mossa fulminea, secondo quanto ricostruito, la donna avrebbe chiuso la bocca alla bambina con una mano per poi trascinarla dietro il banco della reception mentre, il complice, si è messo a frugare in cerca dei contanti. La mamma della piccola, quando si è messa a cercarla, ha fatto desistere i malviventi dal loro intento mettendoli in fuga. Resisi conto di quello che era successo, gli albergatori hanno dato l'allarme facendo accorrere i carabinieri e, gli inquirenti dell'Arma, sono riusciti a farsi raccontare dalla vittima la dinamica e, nonostante lo spavento, una descrizione dei due rapinatori facendo così scattare le ricerche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento