Alberi pericolanti sulle case, abbattute quattro piante a Riccione

Per ogni intervento eseguito, viene infatti programmata la sostituzione con nuove piantumazioni, almeno dello stesso numero, nello stesso luogo o in altre zone della città

Intervento mercoledì mattina di Geat nell’area posteriore del Municipio, lato mare, per rimuovere quattro alberi ad alto fusto e ad elevato indice di rischio. Erano pini d’aleppo, che presentavano problematiche alla branche, legate alla stabilità con evidente rischio di schianti a causa dell’elevata esposizione ai venti. Anche a causa delle abbondanti precipitazioni e del forte vento dei giorni scorsi, si è quindi accelerata la loro rimozione, essendo sopraelevati ad alcune abitazioni confinanti. A seguito di sopralluoghi effettuati da Geat, è stato redatto un piano con l’Amministrazione Comunale, per mettere in sicurezza alcuni viali ed intervenire nei casi in cui occorra eliminare piante secche o a rischio. Per ogni intervento eseguito, viene infatti programmata la sostituzione con nuove piantumazioni, almeno dello stesso numero, nello stesso luogo o in altre zone della città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • Bimbo muore a nove anni, il sindaco: "Abbiamo perso tutti un pezzo di cuore, ci sarà il lutto cittadino"

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento