Alessandro Vettori cittadino onorario di Riccione

Sabato al Municipio di Riccione, Sala del Consiglio, il sindaco Massimo Pironi ha consegnato l’attestato di Cittadino Onorario della Città di Riccione all’imprenditore toscano Alessandro Vettori,

Sabato al Municipio di Riccione, Sala del Consiglio, il sindaco Massimo Pironi ha consegnato l’attestato di Cittadino Onorario della Città di Riccione all’imprenditore toscano Alessandro Vettori, in ragione “dell’importante contributo come uomo d’impresa e uomo di cultura offerto allo sviluppo turistico e culturale della nostra città”. L’importante riconoscimento, deliberato dal Consiglio comunale il 18 aprile scorso, su proposta dello stesso Sindaco Massimo Pironi e della Giunta comunale – come recita la motivazione dell’atto di concessione - rimanda al “forte e duraturo legame con la città, consolidatosi negli anni anche attraverso la promozione di importanti iniziative culturali quali il Centro Europeo di Cultura”, e ai “principi e ai valori che hanno ispirato, sin dagli anni Cinquanta, la sua attività imprenditoriale nel nostro comune, sempre improntata a un profondo rispetto del paesaggio e dell’ambiente”.

“Riccione nella sua storia – ha ricordato Sindaco Massimo Pironi - ha incontrato spesso grandi personalità che ne hanno accompagnato lo sviluppo. Sarebbe difficile compilare un elenco esaustivo di tutti gli uomini e le donne che hanno dato lustro a questa cittá. Certamente, in testa a tutti, Maria Boorman Ceccarini e suo marito Giovanni, per la loro filantropia, l'amore per gli abitanti del borgo, per i bambini, per le persone umili e bisognose, per le grandi opere che hanno lasciato: l'ospedale, il giardino d'infanzia, il porto".

"Il parroco Don Luigi Tonini, a suo modo, e magari senza saperlo, un grande pioniere del turismo di oggi. Ma soprattutto una persona buona che aveva a cuore la salute dei bambini malati di scrofolosi. Vorrei poi ricordare il Conte Martinelli, per la sua visione urbanistica e la sua lungimiranza, che si ritrova ancora oggi nel tessuto urbano cittadino - ha aggiunto Pironi -. Ma la storia della cittá, e della sua fortuna turistica, è stata fatta da decine e decine, centinaia di persone e imprenditori che possiamo definire comuni, ma che nel loro agire hanno saputo sempre tenere conto dell'interesse collettivo, della vita della cittá, del suo sviluppo armonioso, della conservazione di quegli aspetti che danno valore ad un luogo, ne conservano e valorizzano i lati migliori".

"Alessandro Vettori è una di queste persone speciali che Riccione ha incontrato sul suo cammino - ha proseguito il primo cittadino -. Un imprenditore, ma anche un uomo di cultura, che ha saputo interpretare lo spirito del luogo, coniugando iniziativa e intrapresa turistica, spirito di accoglienza e grande amore per la cultura, rispetto per il territorio e amore per le cose belle, come nel caso del recupero e del restauro dell'Hotel de la Ville, che avrebbe dovuto essere sostituito da un anonimo condominio".

"Riccione - ha continuato Pironi - è una cittá fortunata ad aver incontrato sul suo cammino persone come Alessandro Vettori, e tante altre ancora, persone che hanno saputo riconoscere e rispettarne lo spirito e la bellezza, illustrando la cittá con iniziative culturali di grande spessore e rilevanza, quali il Centro Europeo di Cultura, che hanno tenuto alto per anni il nome di Riccione in Italia e contribuito a rafforzarne la sua fama di localitá turistica internazionale".

Per questo - ha concluso il sindaco - intendiamo includere Alessandro Vettori nel lungo elenco delle persone che hanno dato il loro contributo affinché Riccione potesse diventare quel che oggi è e attribuirgli la qualità di Cittadino ad honorem di Riccione e "Riccionese tra i riccionesi". A salutare Vettori, accompagnato dalla moglie, signora Elves, e da una schiera di amici di lunghissima data, un centinaio di ospiti e personalità. Numerosi anche gli amici riccionesi di lunga data, che hanno salutato con un lungo applauso la consegna dell’attestato di Cittadino Onorario di Riccione, ricevuto dalle mani del Sindaco Massimo Pironi e del Presidente del Consiglio comunale Ilenia Morganti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

Torna su
RiminiToday è in caricamento