"Alexa, dove lo butto?": l'app che spiega come fare la raccolta differenziata

L’assistente vocale può indicarci in quale contenitore deve essere buttato uno specifico rifiuto

Alexa e il Rifiutologo, l’applicazione pensata per affiancare i cittadini nella pratica della raccolta differenziata, proseguono il loro percorso comune: in aggiunta alla funzionalità già disponibile da alcuni mesi relativa alle informazioni sul calendario del porta a porta, adesso la skill Alexa “Il Rifiutologo” spiega anche come fare – di più e meglio – la raccolta differenziata.

“Alexa, chiedi al Rifiutologo dove butto...?”

Da qualche giorno, quindi, Alexa può venire in nostro aiuto in modi nuovi. Ad esempio, ora l’assistente vocale può indicarci in quale contenitore deve essere buttato uno specifico rifiuto, ricalcando la funzione più apprezzata da tutti coloro che negli anni hanno scaricato il Rifiutologo. Nel 2019, infatti, sono stati quasi 2,5 milioni gli interrogativi di questo tipo posti ad Hera tramite la sua app, ovvero i due terzi delle interazioni totali.

Dov’è la stazione ecologica più vicina?

Inoltre ora Alexa è in grado di rispondere anche a questa domanda, e non solo: può anche suggerire agli utenti le modalità di accesso e gli orari di apertura di ogni singolo centro di raccolta. Individuare i dettagli sulle stazioni ecologiche è importante perché esse rappresentano un servizio fondamentale, che affianca e integra quelli di racconta stradale o domiciliare. In questi luoghi si possono portare gli ingombranti o altri rifiuti per i quali non è prevista la raccolta ordinaria (solventi, vernici, pneumatici…) e che non vanno assolutamente abbandonati. Per i cittadini, inoltre, non solo portare i propri rifiuti differenziati in queste strutture è gratuito ma, a seconda dello specifico regolamento comunale, può generare sconti e benefici economici.

Ingombranti? Per il ritiro gratuito a domicilio basta una telefonata

E se il divano non sta in macchina? L’alternativa non è necessariamente noleggiare un furgoncino (e di certo non è lasciare il mobile accanto al cassonetto): infatti, basta una telefonata al servizio clienti Hera per prenotare un ritiro gratuito, direttamente davanti al proprio domicilio. Anche questa operazione oggi è più semplice, grazie ad Alexa: infatti non è più necessario ricordare a memoria il numero verde (800999500), perché a riferircelo ci pensa l’assistente vocale, che segnala anche che, per dare nuova vita agli oggetti in buono stato che si desidera buttare, è sempre possibile ricorrere all’iniziativa Cambia il Finale.

Porta a porta: promemoria per le diverse frazioni di differenziata

Ultima, importante novità: ecco arrivare anche i promemoria per le zone servite dal porta a porta. Mentre prima di questo aggiornamento Alexa poteva fornirci il calendario delle raccolte porta a porta del nostro quartiere, ora è possibile chiederle di ricordarci, attraverso la nuova funzione di “notifiche” e sempre grazie alla geolocalizzazione, anche quando è il momento giusto per mettere i rifiuti in strada, pronti per essere ritirati dagli operatori del Gruppo Hera.

“Il Rifiutologo”: come attivare queste “abilità” di Alexa?

La versione “vocale” del Rifiutologo è disponibile per tutti i clienti in possesso di un dispositivo con integrazione Alexa. Pertanto, per utilizzarlo, è sufficiente scaricare e aprire l’app Amazon Alexa, alla sezione “Skill e giochi”, digitare “il Rifiutologo” e abilitare la skill. In alternativa, è possibile collegarsi al sito di Amazon e digitare “il Rifiutologo” nella barra di ricerca presente sulla pagina web. Una volta abilitata questa skill basterà chiedere ad Alexa: “Alexa, apri il Rifiutologo”. Al primo accesso, l’assistente vocale di Amazon chiederà l’indirizzo del cliente per poter accedere alle informazioni relative alla modalità di raccolta di quella particolare zona. A quel punto non resta che dire “Alexa, chiedi al Rifiutologo…”, specificando – di volta in volta - di quale informazione si ha bisogno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento