All'Arboreto Cicchetti di Riccione arriva il mercato a "km zero"

Ogni martedì gli agricoltori locali sono in piazza Bufalini, in viale Ceccarini alta, con i loro prodotti

Il mercato a km zero del martedì mantiene vivo l'Arboreto Ciccheti. In attesa del bando del Comune per affidare la gestione delle strutture all'interno del parco cittadino, all'ingresso di piazza Bufalini (viale Ceccarini alta) prosegue il mercato dei produttori locali voluto anche da Cia. Dalle 7 alle 13 una ventina di produttori portano direttamente sulle loro bancarelle ortaggi, verdure, frutta, olio d’oliva, vini, salumi e formaggi del territorio. L'Arboreto Cicchetti diversamente da altri luoghi offre un ambiente tranquillo, lontano dai tempi frenetici, dove è possibile comprare un frutto e magari mangiarlo seduti su una panchina immersi nel verde di un luogo storico della città. “I mercati a km zero hanno permesso alle aziende agricole di vendere direttamente al consumatore, permettendo di dare un valore aggiunto alla qualità del prodotto - spiega Lorenzo Falcioni, presidente della Confederazione italiana agricoltori (Cia) -, e allo stesso tempo con un prezzo equo, conveniente per chi acquista e remunerativo per chi produce. Cia crede molto in questo progetto, sono oltre 100 le aziende Cia riminesi che attraverso i mercatini o in sede vendono direttamente ai consumatori”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I mercati a km zero si svolgono lunedì a Novafeltria e San Giovanni in Marignano, martedì a Riccione, mercoledì a Cattolica, a Rimini giovedì al centro Sgr e venerdì all'ex area Sartini (via Circonvallazione Occidentale), sabato a Santarcangelo e domenica a Bellaria. “Ai mercati si ha un rapporto diretto con il produttore - conclude Falcioni -, a differenza del supermercato, con tutti i vantaggi del rapporto faccia a faccia. I prodotti arrivano diretti al consumatore, non passando per lo stoccaggio della rete commerciale, sono appena freschi e appena colti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento