rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Santarcangelo di Romagna

All’Einaudi-Molari entra nel vivo il progetto per stimolare la creatività e l’imprenditorialità dei giovani

“Dall’idea all’impresa” presentato alle classi quarte. Garattoni e Zangoli: “Creare spazi accoglienti per i giovani”

All’istituto Einaudi-Molari di Santarcangelo entra nel vivo il progetto ON – Dall’idea all’impresa, nato per stimolare la creatività e l’imprenditorialità di ragazzi e ragazze. Proprio in questi giorni, infatti, è in corso la presentazione del progetto alle classi quarte dell’istituto: dopo i saluti degli assessori Angela Garattoni (Scuola, Attività economiche) ed Emanuele Zangoli (Politiche per il lavoro), gli incontri prevedono l’intervento dell’imprenditore Filippo Gullotta e di Federico Fetto dello spazio coworking Zona Moka. ON – Dall’idea all’impresa, prende avvio dal “Patto di comunità” tra Amministrazione comunale (che ha stanziato 21.000 euro in tre anni per la realizzazione del progetto), Fondazione Francolini Franceschi, Agenzia Zona Moka e Itse Molari, con l’obiettivo di incentivare l’imprenditorialità dei ragazzi che saranno affiancati nell’elaborazione di progetti per la formazione start up. Nello scorso mese di dicembre al Molari è stata inaugurata l’aula-laboratorio dove si svolgeranno workshop e incontri formativi dedicati quest’anno ai 130 studenti delle classi quarte, mentre nel 2022/23 il progetto sarà esteso anche a ragazzi e ragazze delle quinte, arrivando a coinvolgere un totale di 270 alunni.
 
Dopo i primi due anni di lavoro nell’ambito dei Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento, coordinato da cinque insegnanti, le idee più interessanti verranno selezionate e sviluppate per proseguire un ulteriore anno – il sesto – dopo la maturità. L’incubatore si trasferirà a Zona Moka, lo spazio di coworking presso il Francolini messo a disposizione grazie al sostegno dell’Amministrazione comunale: qui i neo-diplomati dell’istituto Einaudi-Molari potranno continuare a costruire le competenze necessarie per l'attivazione di start up. Le attività post-diploma permetteranno di proseguire la co-progettazione esecutiva dei vari progetti d’impresa, consolidando le idee imprenditoriali progettate all'interno del percorso scolastico.
 
“La volontà dell’Amministrazione comunale è creare spazi accoglienti in cui gli studenti possano lavorare liberamente allo sviluppo della loro creatività, per coltivare idee potenzialmente in grado di trasformarsi in impresa” spiegano gli assessori Garattoni e Zangoli. “In questo senso, le possibilità offerte dal progetto ON vanno ad aggiungersi al Fablab di prossima inaugurazione presso la biblioteca Baldini e allo spazio giovani che troverà sede nell’ex scuola del Bornaccino. Si tratta di una progettualità che amplia in modo innovativo anche l’offerta didattica, storicamente già molto valida, dell’Itse Molari – concludono gli assessori – integrandola con un sesto anno di tutoraggio in cui ragazzi e ragazze saranno affiancati da esperti nella costruzione di relazioni utili per l’ingresso nel mondo del lavoro e nell’avvio vero e proprio delle loro imprese”.

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All’Einaudi-Molari entra nel vivo il progetto per stimolare la creatività e l’imprenditorialità dei giovani

RiminiToday è in caricamento