Alla scuola dell’infanzia “Maria Boorman Ceccarini” inaugurata l’edicola mariana

Restaurata dai ragazzi del gruppo parrocchiale “Power” della Chiesa di San Martino l'opera è stata benedetta dal vescovo di Rimini

Inaugurata questa mattina nel giardino della scuola dell’infanzia “Maria Boorman Ceccarini” a Riccione Paese l’edicola mariana restaurata dai ragazzi del gruppo parrocchiale “Power” della Chiesa di San Martino. Alla presenza di S.E. Mons. Francesco Lambiasi, Vescovo della Diocesi di Rimini, del sindaco Renata Tosi e di don Antonio Moro, hanno partecipato all’iniziativa anche i bambini della scuola. A prendere la parola dopo i saluti introduttivi dell’assessore ai servizi educativi Alessandra Battarra e alcune letture delle maestre, è stato il giornalista e storico Edmo Vandi con aneddoti del passato vissuti all’interno della antica scuola fondata nel 1891 dalla benefattrice americana Maria Boorman Ceccarini. A seguire, la benedizione dell’edicola mariana da parte del Vescovo che ha radunato appositamente attorno a sé i bambini presenti.  L’edicola, posizionata nel giardino nel secondo dopoguerra, oggi si presenta completamente restaurata con un mosaico di colore azzurro, raffigurante un cielo stellato di diversi colori, e sistemata internamente dal punto di vista manutentivo. La nuova statua della Beata Vergine Maria, posta internamente  è stata donata dalla associazione culturale Pantòs. I ragazzi volontari della Parrocchia di San Martino vi hanno lavorato nei mesi scorsi da ottobre a maggio nei momenti liberi dagli impegni scolastici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • La polizia di Stato si presenta alla festa abusiva nella villa in collina

  • Operaio precipita nel vuoto, a perdere la vita è un riminese

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Non rispetta i limiti d’altezza e fa un disastro nel sottopasso distruggendo il furgone

Torna su
RiminiToday è in caricamento