Cronaca Misano Adriatico

Alla vigilia della MotoGP Accreditamento Ambientale FIA Due Stelle per il Misano Circuit

Andrea Albani: “Sono requisiti fondamentali per gli impianti sportivi che nel motorsport detteranno il passo verso la transizione ecologica"

Il Gran Premio OCTO di San Marino e della Riviera di Rimini si avvia sotto… due buone stelle! Misano World Circuit ha infatti appena ricevuto l’Accreditamento Ambientale FIA Due Stelle.c“Misano World Circuit – si legge nella comunicazione - ha dimostrato un forte e consolidato impegno ad affrontare le problematiche ambientali. Viene sviluppata e implementata una chiara politica ambientale, sono disponibili dati di monitoraggio per i principali impatti ed è definita una chiara serie di obiettivi. Da rilevare lo sforzo compiuto per monitorare l’impatto acustico e la disponibilità di dati di confronto da un anno all'altro. Monitoraggio che si estende ai consumi elettrici”.

Il riconoscimento ricevuto dalla Federazione Internazionale, grazie al dossier preparato all’Ufficio Tecnico di MWC guidato dall’Ing. Luigi Guado, è fondamentale per essere prescelti dai grandi eventi motoristici internazionali. Dal canto suo, la FIA si propone di agire da catalizzatore per stimolare gli sport motoristici ed ispirare azioni che accelerino il contributo positivo che gli stessi offrono non solo alle manifestazioni ma all’intera comunità. “Ogni circuito è luogo dove si percepisce e si sperimenta alta innovazione – commenta Andrea Albani, managing director di Misano World Circuit – e per quanto riguarda la tutela ambientale siamo chiamati ad adeguare ogni scelta a questo livello di riferimento, impegnandoci per un futuro incentrato su sicurezza, inclusione e sostenibilità. L’innovazione deve infatti tradursi rapidamente in tecnologie e comportamenti rispettosi dell'ambiente”.

Le ‘Due stelle’ premiano un percorso avviatosi in questi anni con il KiSS Misano - Keep it Shiny and Sustainable, promosso da Misano World Circuit, FIM (Federazione Internazionale di Motociclismo), Dorna, IRTA (The International Road Racing Teams Association) ed il coordinamento di Right Hub. Azioni concretizzatesi, in sinergia coi player del mondo ambientale, in azioni per la raccolta differenziata di rifiuti, plastica, alluminio ed oli da trasformare in biodiesel. Campagne estese al contrasto dell’abbandono dei mozziconi di sigaretta, il recupero e la donazione delle eccedenze alimentari, ma anche alla prevenzione cardiovascolare e promozione di stili di vita sani. Progetti che si aggiungono ai progetti strutturali: produzione di energia da fotovoltaico, recupero acque, efficientamento energetico, utilizzo di materiali insonorizzanti ecc.

Alla vigilia del suo 50° compleanno, che sarà festeggiato nel 2022, Misano World Circuit inaugura quindi una nuova era per essere attore della transizione ecologica, per la quale tutti siamo chiamati ad impegni e responsabilità. Tutte iniziative che confluiranno nel programma Misano Green Circuit, con l’obiettivo di ricevere a breve anche la certificazione ISO 20121.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla vigilia della MotoGP Accreditamento Ambientale FIA Due Stelle per il Misano Circuit

RiminiToday è in caricamento