Alle Acli attivo uno sportello che mette in contatto badanti e famiglie

Il progetto prevede l’organizzazione di corsi di formazione per le badanti, tra cui un corso di lingua italiana per le lavoratrici straniere

L’età media della popolazione italiana aumenta, ma non tutti gli anziani sono in grado di cavarsela da soli nella gestione della vita quotidiana, anche se preferiscono continuare ad abitare nella propria casa senza trasferirsi dai figli o in una residenza sanitaria. Nasce da questa realtà la figura del caregiver, il/la assistente famigliare che assiste l’anziano non autosufficiente, aiutandolo a lavarsi, vestirsi, mangiare e compiere tutte le azioni necessarie per una vita dignitosa e sicura. Sempre più spesso il ruolo di assistente famigliare (o più semplicemente “badante”) è ricoperto da persone straniere, in maggior parte donne provenienti dai paesi dell’Est Europa o da nazioni extraeuropee.

Le ACLI di Rimini, nell’ambito del finanziamento 5x1000 Irpef 2017, sta gestendo il progetto “Help for caregiver” rivolto alle badanti e alle famiglie che cercano queste figure per assistere a domicilio i propri anziani oppure persone malate o portatrici di handicap. Obiettivo del progetto è la realizzazione di uno sportello che sia luogo di riferimento per le famiglie che hanno bisogno di un assistente e per le persone che si propongono per questo ruolo. Lo sportello mette in contatto le due parti cercando di rispondere alle necessità di entrambi. Si tratta quindi di focalizzare con precisione le condizioni fisiche e psichiche della persona da assistere e contemporaneamente di chiarire le competenze e le richieste della badante.

Il progetto, oltre alla creazione di uno sportello, prevede l’organizzazione di corsi di formazione per le badanti, tra cui un corso di lingua italiana per le lavoratrici straniere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A causa della pandemia e delle conseguenti misure di lockdown, lo sportello attivato alle Acli di Rimini è stato chiuso per alcuni mesi, ma ora ha ripreso la propria attività. Le famiglie che cercano un assistente famigliare e le persone che si propongono per questo ruolo possono telefonare in segreteria e fissare un appuntamento con gli operatori volontari che gestiscono lo sportello. Lo sportello delle Acli è attivato in un’ottica di puro servizio e senza alcuno scopo di lucro (info: 0541 784193).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi torna a Rimini, fan scatenati: pioggia di autografi e selfie

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento