Allerta caldo, le centraline dell'Arpae segnalano il superamento dell'ozono

Il limite fissato a 180 microgrammi per metrocubo è stato superato nelle zone di Rimini, San Clemente e Verucchio

Con l'allerta caldo, e con le temperature massime che nella giornata di mercoledì si sono impennate in tutta la provincia di Rimini, arriva anche l'allarme ozono. Le elevate temperature che in questi giorni stanno interessando la nostra zona, infatti, contribuiscono al verificarsi di un fenomeno frequente nella stagione estiva: l’innalzamento delle concentrazioni di ozono. In 3 stazioni di rilevamento della qualità dell’aria di Arpae è stata superata la soglia di 180 microgrammi al metro cubo. Il picco è stato registrato nel pomeriggio di mercoledì a Rimini, con 201 microgrammi al metro cubo, a San Clemente, con 190 microgrammi al metro cubo, e a Verucchio,  con 187 microgrammi al metro cubo. Le previsioni meteo, purtroppo, non sono confortanti con il caldo torrido che interesserà la provincia di Rimini fino a domenica quando, probabilmente, potrebbero verificarsi dei temporali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento