Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Riccione

Allestita la camera ardente per don Giorgio, lutto cittadino nel giorno dei funerali

"Un atto - si legge nell'ordinanza - con il quale si è ritenuto di interpretare il comune sentimento della popolazione"

Martedì, in concomitanza della giornata di celebrazione dei funerali di don Giorgio Dell'Ospedale, l'amministrazione comunale ha proclamato una giornata di lutto cittadino in segno di cordoglio, unendosi al dolore dei familiari tutti e della comunità di Riccione. E' stata quindi disposta la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche eventualmente in programma, l'esposizione delle bandiere a mezz'asta nelle sedi comunali. La proclamazione del lutto cittadino è stato un doveroso atto per rappresentare alla famiglia e alla Chiesa Cattolica la vicinanza e la partecipazione dell'intera comunità di Riccione per la scomparsa dell'amato parroco della Parrocchia Santi Angeli Custodi. "Un atto - si legge nell'ordinanza - con il quale si è ritenuto di interpretare il comune sentimento della popolazione, proclamando il lutto cittadino in concomitanza della giornata di celebrazione dei funerali di Don Giorgio il quale per oltre 50 anni ha dedicato la sua vita alla nostra comunità, come padre spirituale, come guida per le istituzioni civili e come riferimento per suoi concittadini insegnando i valori della condivisione, dell'unità e della famiglia, ispirati al Cristianesimo". Ai funerali di don Giorgio sarà quindi presente il gonfalone del Comune di Riccione e la fascia Tricolore. 

I funerali di don Giorgio Dell'Ospedale, il parroco degli Angeli Custodi deceduto sabato sera per le complicazioni dovute al coronavirus, si terranno martedì alle 15 nello stadio di Riccione. Nella tarda mattinata di lunedì 2 novembre, invece, si è aperta la camera ardente per il sacerdote 78enne presso la chiesa della Pentecoste, in viale Reggio-Emilia sempre nella Perla Verde, che rimarrà aperta fino alle 12 di martedì. La veglia funebre è stata fissata per le 21 di lunedì ma, a causa delle limitazioni imposte dall'epidemia di Covid-19, sarà aperta solo ai familiari del parroco e ai sacerdoti. Sarà comunque possibile seguire la funzione in streaming sul sito della parrocchia. Anche i funerali saranno trasmessi su internet.

Don Giorgio è spirato nella serata del 31 dopo che, dallo scorso 2 ottobre, era stato trovato positivo al Coronavirus. Le condizioni del sacerdote si erano via via aggravate fino a quando il 78enne era stato ricoverato in Terapia intensiva. Giovedì si era avuto un improvviso peggioramento delle sue condizioni e, sabato, la situazione è precipitata fino a quando il cuore del parroco ha smesso di battere.

camera ardente don giorgio-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allestita la camera ardente per don Giorgio, lutto cittadino nel giorno dei funerali

RiminiToday è in caricamento