rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Alluvione, summit in Regione. La promessa di Figliuolo: "Rimborseremo famiglie e imprese al 100%"

E' il punto esclamativo che mette il commissario straordinario per la ricostruzione, il generale Francesco Paolo Figliuolo, dopo il Patto per il Lavoro e per il Clima riunitosi giovedì mattina in Regione alla presenza del governatore dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini

"Stiamo lavorando per rimborsare fino al 100% famiglie e imprese, come ha detto la premier Giorgia Meloni. Ma prima serve una ricognizione dei danni da ristorare ed è un lavoro complesso". E' il punto esclamativo che mette il commissario straordinario per la ricostruzione, il generale Francesco Paolo Figliuolo, dopo il Patto per il Lavoro e per il Clima riunitosi giovedì mattina in Regione alla presenza del governatore dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini. Il generale ha rimarcato come non ci sia una data su quando saranno forniti i ristori. "Stiamo affinando tre ordinanze, una per i soggetti attuatori, una per le famiglie ed un'altra per le imprese", ha garantito.

Sicurezza del territorio

Figliuolo ha rimarcato "l'ottimo confronto" con le parti: "le relazioni tra la strutturale commissariale e la Regione si stanno svolgendo in modo positivo, perchè abbiamo un obiettivo comune, ricostruire i danni causati dall'alluvione. Vogliamo lavorare bene, in modo veloce, seguendo i principi di trasparenza, efficienza legalità. Da parte di tutte le componenti del Patto per il Lavoro e per il Clima è emersa la soddisfazione per l'ordinanza emanata, che va a ristorare tutti i soggetti attuatori, in particolare i Comuni più piccoli, di ciò che hanno dovuto erogare per le somme urgenze per ripristinare i danni subito dopo l'alluvione". Il generale ha annunciato che "a brevissimo verrà emanata un' ordinanza, che stiamo affinando insieme alla Regione e ad ai soggetti attuatori, sugli interventi urgenti per la messa in sicurezza del territorio. Questo permetterà di continuare i cantieri iniziati, aprirne altri e mettere in sicurezza territorio, fiumi e la rete viaria".

Le nuove ordinanze in arrivo per privati e imprese

Figliuolo si è quindi focalizzato sul tema della ricostruzione privata. "Oltre ai sussidi dati di prima emergenza, quelli da 3-5mila, che continueranno ad essere erogati finchè ce ne sarà bisogno, stiamo affinando insieme alla Regione tre ordinanze, una sui soggetti attuatori, una per le famiglie ed una per le imprese. Vogliamo ricognire e perimetrare bene quelli che sono i danni da ristorare e stiamo lavorando per andare a rimborsare fino al 100%, come ha detto la premier Giorgia Meloni. E' un lavoro complesso, che prevedono numerosi passaggi al fine di definire bene la modulistica. Stiamo attivando infatti una piattaforma informatica, utilizzando quella che la Regione Emilia Romagna ha utilizzato per il terremoto del 2012 e che sarà adattata con specifiche tecniche".

Non c'è ancora una data precisa, quindi, ma, spiega Figliuolo, "i rimborsi saranno dati direttamente dalla struttura presso famiglie, strutture e imprese. Abbiamo raccolto richieste e suggerimenti utili da parte dei rappresentanti delle professioni, legate a questa tipologia di modellistiche e attività edilizia. E' stato chiesto dalle parti sociali di rinnovare il Patto della Legalità e ci stiamo lavorando. Ritengo che stiamo andando verso la direzione giusta. C'è la richiesta di più risorse, ma quando avremo perimetrato i danni faremo la quantificazione con dei modelli di proiezione nel più breve tempo possibile. Quindi saranno allocate le risorse per famiglie e imprese".

Tempestiche dei ristori

Ma col passare del tempo, la pazienza di operatori economici e privati sta scemando. Figliuolo tuttavia non definisce le tempistiche dei rimborsi, collegate appunto alla ricognizione dei danni: "Il discorso dei fondi è relativo, perchè in questo momento stiamo affinando in maniera veloce le procedure. Ora ci stiamo focalizzando sulle situazioni più fragili. Bisogna quindi perimetrare e capire il danno da ristorare. Ma stiamo lavorando come se le risorse le avessimo tutte in cassa. Questo perchè abbiamo avuto le rassicurazioni della Presidente del Consiglio". Riassumendo, non c'è una data precisa su imminenti ristori "perchè stiamo mettendo a punto la piattaforma e le procedure del caso, con norme semplificate per procedere in modo celere i rimborsi". E se ce ne sarà la necessità, "saranno richiesti anche altri fondi". In merito ai comuni esclusi dal Decreto alluvione, Figliuolo promette: "La struttura commissariale ristorerà tutti i lavori di somma urgenza o urgenti che hanno un nesso di causalità con l'alluvione. Stiamo ponendo in campo un'istruttoria, che dovrà avere criteri scientifici e che prevede ricognizioni che saranno valutate. Tutto ciò che è legato all'incolumità delle persone e del territorio è posto o sarà posto nel perimetro delle somme urgenze o urgenze".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, summit in Regione. La promessa di Figliuolo: "Rimborseremo famiglie e imprese al 100%"

RiminiToday è in caricamento