menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Altro primato per Rimini: al top per Progetti di Cooperazione Territoriale

Rimini è in testa alle realtà territoriali che hanno visto approvati il maggior numero di Progetti di Cooperazione Territoriale co-finanziati dalla Commissione Europea, in rapporto alla popolazione

Rimini è in testa alle realtà territoriali che hanno visto approvati il maggior numero di  Progetti  di Cooperazione Territoriale co-finanziati  dalla Commissione Europea, in rapporto alla  popolazione. Nel maggio 2010 è partita questa avventura, formalizzando in una Convenzione fra i tre Enti promotori  la messa a sistema di quanto negli anni precedenti veniva lasciato alla autonoma iniziativa  dei singoli e alla episodica collaborazione su singoli progetti: i risultati di questo cambio di passo non sono mancati.

I numeri parlano chiaro: sono attualmente in “portafoglio” 20 Progetti Europei co-finanziati da differenti Programmi Europei, 9  Progetti del  Programma IPA- Adriatico , si è parte di 4 Progetti del  Programma South East Europe, di 3 Progetti nel Programma Interreg IV C, che abbraccia tutti e 27 i Paesi dell’Unione Europea, partner di un 1 Progetto del Programma Central Europe, appena approvato un progetto del Programma Daphne III e un Progetto sulla sicurezza finanziato dalla EU DG JUST.  Sono progetti che spaziano su tematiche di primaria importanza per la comunità provinciale, quali turismo, cultura, ambiente, sociale, energia,  mobilità, agricoltura, piccole e medie imprese.

Valutando le risorse finanziarie che l’Europa ha indirizzato alla nostra provincia, queste ammontano a ben 3 milioni e mezzo di euro, una somma imponente in un periodo di drastica contrazione delle risorse pubbliche, ed ancora più rilevante se consideriamo il fatto che si tratta di risorse indirizzate a sperimentare innovazione, volte a mettere a punto buone pratiche e strumenti utilizzabili in modo allargato dalle Istituzioni, dagli operatori economici e sociali della nostra realtà.

Sono stati conseguiti questi risultati in un contesto di “agguerrita” competizione: oggi praticamente tutti i Paesi europei guardano con attenzione ai progetti europei e alle risorse finanziarie che li supportano a fronte di un consuntivo di questi 2 anni e mezzo di attività dell’Ufficio Unico Politiche Comunitarie che si presenta oltremodo positivo, i 3 Enti promotori hanno espresso la volontà nell’ultimo Comitato di Indirizzo svoltosi nell’ottobre scorso, di rinnovare la Convenzione nel 2013 nella piena convinzione che nuovi e più ambiziosi  traguardi possano essere raggiunti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento