Cronaca

"Amatriciana della Solidarietà" per i terremotati: boom di generosità in spiaggia

Chi non aveva con sè il portamonete è persino andato di corsa a procurarselo. Tanta commozione tra i partecipanti che hanno gustato il piatto accompagnandolo dall'immancabile Sangiovese

Raccolti in poco più di un'ora circa 1200 euro per Amatrice. Sabato mattina ai Bagni 64 e 65 di Torre Pedrera  è stata proposta l'"Amatriciana della solidarietà", che ha visto protagonisti residenti e turisti che hanno accolto l'appello di due albergatori, Gabriele e Gabriella, della zona. Pentoloni di pasta, oltre 30 chili, dal profumo invitante dalle 12 alle 13 hanno accolto i bagnanti ai quali è stata offerta l'amatriciana secondo ricetta doc, in cambio di un'offerta libera.

Chi non aveva con sè il portamonete è persino andato di corsa a procurarselo. Tanta commozione tra i partecipanti che hanno gustato il piatto accompagnandolo dall'immancabile Sangiovese. In tanti hanno voluto lasciare, oltre all'offerta, anche un messaggio per la popolazione di Amatrice, nel quaderno messo a disposizione dagli organizzatori.

"Il nostro obiettivo, al di là della somma, che rinpingueremo anche con altre iniziative, è dare un segno di vicinanza a coloro che hanno perso tutto", dice commosso da tanta partecipazione l'albergatore Gabriele che personalmente, a metà settembre raggiungerà Amatrice per consegnare al primo cittadino della località colpita dal sisma, l'assegno con quanto raccolto.

si scrive sul quaderno delle dediche-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Amatriciana della Solidarietà" per i terremotati: boom di generosità in spiaggia
RiminiToday è in caricamento