Ambiente, in regione 4,5 milioni di alberi in cinque anni: "Uno stop a migliaia di auto"

I nuovi alberi contribuiranno a tagliare fino a 44mila tonnellate all'anno di anidride carbonica

Quattro milioni e mezzo di alberi in più nei prossimi cinque anni, uno per ogni abitante dell'Emilia-Romagna. E' la scommessa della Regione che conta di piantare entro l'anno, in spazi sia pubblici che privati, le prime 500.000 piante. Un'operazione, calcola l'assessore all'Ambiente Irene Priolo, che in termine di emissioni equivale a fermare 26.000 automobili l'anno. I nuovi alberi, afferma infatti Priolo, "contribuiranno a tagliare fino a 44.000 tonnellate all'anno di anidride carbonica. E poi, tra cinque anni, il verde nelle citta' aumentera' del 20%". Complessivamente, 2,5 milioni di piante saranno destinati alle citta' mentre altri due milioni, spiega ancora l'assessore, "permetteranno di realizzare boschi tematici, tra cui quello lungo l'asta del Po, per il quale stiamo gia' facendo il censimento di 650 ettari di demanio, insieme a piantumazioni lungo le piste ciclabili, in particolare nel tratto emiliano della ciclovia del Vento, e altre infrastrutture pubbliche".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il piano era stato promesso in campagna elettorale dal governatore Stefano Bonaccini, che ha presentato il primo atto del progetto questa mattina in conferenza stampa accanto a Priolo.
"Caratterizzeremo questa legislatura- garantisce Bonaccini- mantenendo le promesse che abbiamo fatto. Daremo una prima robusta dimostrazione che facciamo sul serio". Il primo atto e' previsto per il 22 giugno, con l'apertura del bando riservato ai vivai dell'Emilia-Romagna per la distribuzione gratuita degli alberi a privati cittadini, enti locali, istituti scolastici, associazioni e imprese.
A sostenere l'intervento nel suo complesso, un maxi-finanziamento di 14,2 milioni di euro che la Regione si impegna a mettere in campo fino al 2024, con la prima tranche da 1,6 milioni di euro immediatamente disponibili. Il ritiro delle piante e' previsto per ottobre-dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento