Amiche, ma non troppo: la lite degenera in botte e morsi, devono intervenire i Carabinieri

Ad avere la peggio è stata la ragazza più giovane, una 18enne russa residente a Rimini, che è stata ferita al labbro inferiore da un morso e che si è vista mandare in frantumi lo schermo del proprio smartphone

Venerdì mattina intorno alle 9 i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Rimini sono intervenuti in via Flaminia, nei pressi di un noto bar, per sedare un acceso litigio tra due giovani amiche. Le due ragazze, dopo aver trascorso la nottata insieme in giro per locali, ancora in preda ai fumi dell’alcool, per futili motivi non ancora ben chiari, hanno iniziato a litigare giungendo ben presto alle mani.
 
Ad avere la peggio è stata la ragazza più giovane, una 18enne russa residente a Rimini, che è stata ferita al labbro inferiore da un morso e che si è vista mandare in frantumi lo schermo del proprio smartphone. La stessa, immediatamente soccorsa da una autoambulanza del 118, è stata medicata dai medici del pronto soccorso di Rimini.

L’amica, una 29enne dominicana residente a Riccione, a seguito della denuncia presentata dalla vittima, è stata segnalata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rimini e dovrà rispondere dei reati di lesioni personali e danneggiamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento