rotate-mobile
Cronaca Santarcangelo di Romagna

Ampia partecipazione per l’avvio della consultazione preliminare sul Piano urbanistico generale

Presentati il Quadro conoscitivo e le prime anticipazioni sulla Strategia complessiva

Prosegue con ampio riscontro di presenze il percorso partecipativo “è futuro presente” per la redazione del Piano urbanistico generale (Pug): anche all’incontro di ieri (giovedì 18 aprile) in biblioteca Baldini hanno infatti preso parte una cinquantina di persone per la presentazione del Quadro conoscitivo e delle prime anticipazioni della Strategia complessiva. Dopo il saluto introduttivo dell’assessore alla Pianificazione urbanistica, Filippo Sacchetti, il collaboratore alla redazione del Pug e della ValSat, Filippo De Vigili, ha presentato le parti di cui si compone il Quadro conoscitivo, che raccoglie dati e analisi sui servizi ecosistemici e ambientali di scala territoriale, relativi ad esempio a consumo suolo e risorse naturali, materie prime, energia, misure di contrasto al cambiamento climatico e dissesto idrogeologico, tutela della biodiversità e del paesaggio.

La responsabile della ValSat, Chiara Biagi, ha invece riepilogato lo stato di attuazione dei precedenti strumenti urbanistici, tra piani attuati, in corso e decaduti a fine 2023, sintetizzati in una cartografia suddivisa per zone e destinazioni urbanistiche. Un’analisi demografica, economica e sociale realizzata da Unioncamere Emilia-Romagna completa il Quadro conoscitivo con dati relativi all’abitare, alla gestione dei rifiuti, ai servizi locali di base nel capoluogo e nelle frazioni, alle distanze e ai tempi di percorrenza per incentivare la mobilità sostenibile, nonché al progetto “Urban health” realizzato in collaborazione con Ausl Romagna e Regione.

Carlo Santacroce, progettista del Pug e del Regolamento edilizio, ha illustrato la proposta di Perimetro del territorio urbanizzato, che suddividerà il Comune tra ambiti urbanizzati con continuità, edificati in modo discontinuo e territorio rurale. A partire dal Manifesto di piano, poi, sono stati elaborati quattro indirizzi strategici che integrano la visione dell’Amministrazione comunale con gli esiti del processo partecipativo: città innovativa e rispettosa del territorio, accogliente e a misura di persona, dinamica e attrattiva per cultura e lavoro, sana e sicura.

Prima delle conclusioni, affidate alla sindaca Alice Parma, la coordinatrice del percorso partecipativo “è futuro presente”, Elena Farnè, ha riepilogato le tappe del percorso per la redazione del Pug previste nei prossimi mesi: dai nuovi incontri di approfondimento che si svolgeranno in estate fino all’adozione del Piano, prevista entro la fine del 2024, mentre resta disponibile fino al prossimo 30 maggio il Quaderno degli attori, aperto alle proposte di cittadini singoli e associati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ampia partecipazione per l’avvio della consultazione preliminare sul Piano urbanistico generale

RiminiToday è in caricamento