menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ampliamento degli spazi esterni per i locali: avanti fino a fine anno

L'amministrazione comunale di Santarcangelo: "La ripresa del tessuto socio-economico passa anche dalla valorizzazione degli spazi pubblici"

L'amministrazione comunale di Santarcangelo di Romagna proroga fino al 31 dicembre 2021 la possibilità per i pubblici esercizi di usufruire gratuitamente di maggiori spazi esterni: è quanto deciso nei giorni scorsi dalla Giunta comunale che ha esteso la durata delle disposizioni in scadenza al 31 marzo. Allo stesso modo, è prorogata fino alla fine dell’anno, l’ordinanza relativa alla viabilità e alla sosta nel centro storico. Per ulteriori nove mesi i ristoranti, bar e tutti gli altri pubblici esercizi potranno mantenere l’occupazione degli spazi esterni, mentre gli esercizi commerciali potranno beneficiare di piccole occupazioni davanti al negozio per l’esposizione di merci o il posizionamento di sedie di cortesia. Nei prossimi giorni la Giunta comunale valuterà anche di prorogare della scadenza per il pagamento del Canone Unico Patrimoniale e del Canone Mercatale – recentemente istituiti con delibera del Consiglio Comunale – al 31 dicembre 2021.
 
“L’estensione della possibilità di utilizzare gli spazi all’aperto fino alla fine dell’anno, è un’ulteriore misura a sostegno delle attività economiche colpite dall’emergenza sanitaria – affermano l’assessora alle Attività economiche Angela Garattoni e l’assessore al Bilancio Emanuele Zangoli – che si somma alle disposizioni contenute nel bilancio recentemente approvato dal Consiglio comunale, nel quale sono previsti contributi dedicati alle famiglie e alle imprese che hanno subito le conseguenze più gravi della pandemia”.
 
“Se da un lato abbiamo messo a punto forme di sostegno economico e sociale attraverso contribuiti e servizi – continuano gli assessori Garattoni e Zangoli – dall’altro cerchiamo di favorire la ripresa delle attività, soprattutto legate al commercio e alla ristorazione, attraverso la valorizzazione degli spazi pubblici della nostra città. Luoghi da cui ripartire per momenti di socialità, occasioni di lavoro e occupazione, nel pieno rispetto delle disposizioni igienico sanitarie e in totale sicurezza”.
 
“Con questo spirito ci auguriamo che i pubblici esercizi e tutte le attività sospese a causa della situazione epidemiologica possano riaprire il prima possibile – concludono gli assessori Garattoni e Zangoli – nel frattempo continueremo a lavorare anche insieme alle associazioni di categoria per definire insieme tutte le misure necessarie non solo nel breve termine, ma anche e soprattutto per garantire una ripartenza e una stabilità nel futuro post-pandemico”.

Strettamente legate alla possibilità di utilizzo degli spazi pubblici, sono state prorogate al 31 dicembre anche le disposizioni di modifica alla viabilità e alla sosta nel centro storico. Fino alla fine dell’anno restano dunque confermati il divieto di transito nel tratto di vicolo Denzi tra le vie Volturno e Don Minzoni e gli stalli aggiuntivi riservati ai residenti nelle vie De Bosis, Ruggeri e nel parcheggio Cappuccini.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rimini sotterranea tra misteri e curiosità

Attualità

Simona Ventura fa tappa anche in un famoso locale della Valmarecchia

Attualità

Ciak in Romagna, avanti con i casting per il film "Le proprietà dei metalli"

Auto e moto

Cambio gomme: scatta l'obbligo di montare le estive


Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento