rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca

Si punta ad ampliare la rete dei sentieri, in progetto un percorso lungo i torrenti Rio Melo e Marano

Con la realizzazione di un percorso storico naturalistico lungo le aste dei torrenti Rio Melo e Marano si potrà completare la rete delle strutture portanti della sentieristica provinciale

E’ stato approvato in questi giorni dalla Giunta Comunale lo schema di un protocollo d’intesa per la realizzazione di un percorso storico naturalistico lungo i torrenti Rio Melo e Marano nella provincia di Rimini. Il protocollo, che vedrà riunirsi intorno ad un unico tavolo di coordinamento, la Regione Emilia-Romagna, la Provincia di Rimini, il Comune di Rimini, il Comune di Coriano ed il Comune di Riccione, sarà siglato dagli amministratori di ciascun ente e stabilirà il cronoprogramma degli interventi.

La realizzazione di un percorso storico naturalistico lungo i torrenti Rio Melo e Marano rientra tra gli obiettivi strategici che la Provincia di Rimini ha messo in campo per il potenziamento e l’ampliamento della rete della sentieristica provinciale. A tale scopo sono state messe a disposizione delle risorse per queste iniziative, destinate alla manutenzione dei percorsi esistenti e alla progettazione e realizzazione di nuovi tracciati.

L’accordo prevede infatti un progetto di riqualificazione finalizzato a contribuire a promuovere l’immagine e la tutela dell’entroterra, collinare e delle aree interne, del suo patrimonio ambientale, naturalistico, paesaggistico e culturale. Con la realizzazione di un percorso storico naturalistico lungo le aste dei torrenti Rio Melo e Marano infatti si potrà completare la rete delle strutture portanti della sentieristica provinciale, realizzando un’asse mediano tra i due percorsi esistenti che consenta, poi, di progettare nel tempo una rete sentieristica provinciale e interconnettere l’intero sistema della mobilità lenta provinciale.

Tutte le parti firmatarie dovranno occuparsi di uno specifico parte del progetto di riqualificazione, i cui tempi sono previsti entro tre anni dalla firma del protocollo. Oltre alla provincia che si impegna ad affidare, con risorse proprie, la progettazione del percorso, la  Regione Emilia-Romagna - attraverso l’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile sede di Rimini - si impegna a mettere a disposizione la progettazione per le parti di propria competenza, esclusivamente in ambito fluviale. I Comuni metteranno a disposizione progettazioni o studi già realizzati in merito ai temi oggetto dell’accordo, oltre ad attivarsi per tutto quanto di loro stretta competenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si punta ad ampliare la rete dei sentieri, in progetto un percorso lungo i torrenti Rio Melo e Marano

RiminiToday è in caricamento