rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Andrea Speziali indagato dalla Procura per pubblicazioni a contenuto raccapricciante

Gli agenti della Stradale avrebbero intimato più volte all'esperto d'arte di interrompere la diretta Facebook

La Procura di Rimini ha aperto un fascicolo nei confronti di Andrea Speziali, l'esperto d'arte 29enne, autore della diretta Facebook nella quale si riprendono gli ultimi istanti di vita di Simone Ugolini, il 24enne riccionese deceduto in seguito a un drammatico incidente. Il Procuratore Paolo Giovagnoli lo ha infatti iscritto nel registro degli indagati ipotizzando, come accusa, la violazione dell'articolo 15 della legge numero 47 del 1948 che regolamente le pubblicazioni a mezzo stampa. In particolare, in questo caso, la diffusione di immagini impressionanti o raccapriccianti.

Dalle prime indagini sembra cadere l'ipotesi di omissione di soccorso in quanto, Speziali, sarebbe arrivato sul posto pochi minuti dopo l'incidente mortale ma quando, a chiamare i soccorsi, era già stato un taxista che aveva assistito allo schianto del 24enne. Secondo quanto riferito dagli agenti della Stradale, intervenuti in viale Veneto, l'esperto d'arte sarebbe stato invitato più volte a interrompere la diretta Facebook fino a quando, su espressa richiesta dei sanitari che stavano tentando disperatamente di rianimare Ugolini, il 29enne è stato allontanato. Intanto sono stati fissati per giovedì alle 15.30 presso la chiesa di San Lorenzo a Riccione, i funerali dello sfortunato ragazzo che ha perso la vita nell'incidente.

La morte in diretta su Facebook

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Speziali indagato dalla Procura per pubblicazioni a contenuto raccapricciante

RiminiToday è in caricamento