"Anziani a casa fino a Natale?" Gioenzo Renzi sul piede di guerra per le parole di Ursula von der Leyen

Il consigliere di Fratelli d'Italia ha presentato una interrogazione al sindaco Gnassi per chiedere di respingere l'ipotesi paventata dalla presidente della Commissione Europea

La presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen in previsione della cosiddetta “fase 2” di convivenza con il Covid 19, la settimana scorsa, ha ipotizzato “la chiusura in casa degli anziani, per altri 9 mesi fino a Natale”, mentre tutti riprendono la vita sociale. E’ una dichiarazione “non ponderata”, addirittura “brutale” per l’impatto psicologico sugli anziani, già preoccupati e provati nei due mesi trascorsi di pandemia". A respingere con forza le dichiarazioni della presidente è Gioenzo Renzi, consigliere comunale di Fratelli d'Italia che ha chiesto giovedì con una interrogazione al sindaco Andrea Gnassi di respingere questa possibilità.

"Tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge e non si può limitare agli anziani la possibilità di muoversi che costituirebbe un abuso discriminatorio. Due mesi di “quarantena” hanno prodotto effetti fisici e psichici su tutti, a cominciare dagli anziani. Il problema per contrastare il “virus” non è anagrafico, ma servono strumenti per capire il livello di immunità della popolazione e cure precoci a domicilio per tutti. Una persona anziana, più di altri, ha bisogno di uscire, di camminare, di respirare, in particolare chi soffre di diabete, ipertensione, obesità, come del resto consigliano i medici. Le alte temperature dei prossimi mesi estivi, inoltre, non si conciliano con gli anziani “chiusi in casa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A Rimini questa ipotesi riguarderebbe 36.000 persone (over 65 anni), il 24% dei residenti. Sia ascoltato il volere degli anziani di “non essere più reclusi” nelle case, di uscire, di camminare, di respirare, di relazioni famigliari e sociali. Non è una colpa essere anziani"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi torna a Rimini, fan scatenati: pioggia di autografi e selfie

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento