menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anziani non autosufficienti e pandemia: Santarcangelo al lavoro per tutelare i più fragili

La Giunta approva un ordine del giorno per una legge nazionale sulla non autosufficienza, che sarà presentato in Consiglio comunale alla prima seduta utile

La Giunta di Santarcangelo di Romagna approva un ordine del giorno per una legge nazionale sulla non autosufficienza, che sarà presentato in Consiglio comunale alla prima seduta utile. Il documento, approvato negli scorsi mesi da diversi Comuni dell'Emilia-Romagna, nasce da una proposta dei sindacati confederali dei pensionati, per sensibilizzare Governo e Parlamento su un tema di stringente attualità.
“A diversi mesi di distanza dall'avvio di questa iniziativa, proprio giovedì Cgil, Cisl e Uil sono tornate a chiedere che una legge organica sulla non autosufficienza entri a far parte del Piano nazionale di ripresa e resilienza, attualmente allo studio del Governo” dichiarano la sindaca Alice Parma e l'assessore al Welfare, Danilo Rinaldi. “Il progressivo invecchiamento della popolazione italiana è sotto gli occhi di tutti: per questo è necessaria una legge che preveda obiettivi, strumenti e risorse adeguate per far fronte al fenomeno e sostenere le famiglie interessate”.

Le stime demografiche relative al nostro Paese prevedono per il 2040 una popolazione anziana superiore a 19,1 milioni, pari al 32,1% del totale dei residenti, con un incremento di oltre un milione di persone con più di 84 anni. Un aumento della longevità che richiede un piano d'intervento sistematico, in grado di favorire il raggiungimento di una vecchiaia dignitosa attraverso idonee misure di prevenzione sulle fragilità, per la presa in carico delle persone non autosufficienti e delle famiglie interessate, con particolare riferimento ai caregiver.
Le criticità relative alla non autosufficienza, già presenti da anni, sono state aggravate dalla pandemia, che ha ulteriormente evidenziato la necessità di una regolamentazione legislativa uniforme per tutto il Paese, superando le attuali differenze tra Regioni e garantendo a tutti i cittadini i Livelli essenziali delle prestazioni sociali, previsti dalla normativa ma mai implementati.

Accogliendo la sollecitazione proposta dai sindacati Spi, Fnp e Uilp dell’Emilia-Romagna, dunque, la Giunta proporrà al Consiglio comunale di approvare un ordine del giorno per invitare Governo e Parlamento a definire una normativa statale che individui misure e modalità di presa in carico delle persone non autosufficienti e delle loro famiglie, la definizione di un sistema assistenziale proattivo e uno stanziamento di risorse adeguato alla realizzazione degli interventi previsti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Salute

Stanchezza primaverile, sintomi e rimedi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento