Apertura stagionale per i locali, ma con riscaldamento per tutta la struttura

La Giunta comunale, nella seduta di giovedì, ha fissato dal 5 marzo al 4 novembre la possibilità di apertura delle attività stagionali purchè forniti di impianto di riscaldamento per l’intera struttura

La Giunta comunale, nella seduta di giovedì, ha fissato dal 5 marzo al 4 novembre la possibilità di apertura delle attività stagionali di bar e ristoranti, locali di intrattenimenti e svago in genere e delle aziende alberghiere (hotel, residenze turistiche e campeggi) purchè forniti di impianto di riscaldamento per l’intera struttura. L’obbligatorietà dell’impianto di riscaldamento per tutta la struttura è da ritenersi riferita fino al 1 aprile e a partire dal 15 ottobre.

Il provvedimento, che verrà emanato sotto forma di Ordinanza sindacale, che consente l’allargamento del periodo di apertura stagionale rispetto a quanto previsto dalla normativa vigente, persegue l’obiettivo di favorire la destagionalizzazione dell’attività ricettiva turistica, tenendo conto delle numerose attività turistico-congressuali in programma sin dal mese di marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento