Appaiono minacce di morte sul muro dell'obitorio dell'ospedale di Rimini

La scritta, incisa nel muro, ha fatto la sua comparsa nella mattinata di sabato quando gli addetti hanno riaperto le camere mortuarie

Inquietanti minacce di morte quelle che, nella mattinata di sabato, sono apparse scritte muro dell'obitorio dell'Infermi di Rimini. La frase, che pare essere stata tracciata con una penna, è stata notata alla riapertura delle camere mortuarie dagli addetti del reparto e dai frequentatori ma, al momento, non ci sono elementi utili per capire a chi è indirizzata. Della cosa è stata informata la polizia di Stato che provvederà a fare chiarezza. Secondo le prime indiscrezioni, ultimamente non ci sarebbero stati motivi di screzi all'interno dell'obitorio tali da suscitare tali minacce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

minacce morte-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento