rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Miramare / Viale Amsterdam

Nell'appartamento in fiamme i carabinieri trovano una piantagione di marijuana

Padre e figlia finiscono nei guai, sequestrati 900 grammi di "erba" già essiccata e lavorata, pronta per essere suddivisa in dosi e commercializzata

Clamoroso retroscena nell'incedio che, domenica pomeriggio, ha devastato un appartamento di via Amsterdam a Miramare. I carabinieri, infatti, hanno trovato nelle stanze invase dal fumo una piantagione di marijuana arrestando padre e figlio che si erano improvvisati coltivatori diretti. Secondo quanto emerso, dopo che i vigili del fuoco erano riusciti a spegnere le fiamme, all'interno dell'abitazione per un sorpalluogo erano entrati i militari dell'Arma che si sono resi immediatamente conto di un odore strano. Nella stanza attigua a quella interessata dall'incendio, infatti, hanno trovato una serra artigianale, attrezzata con luci ed impianto di ventilazione, dove crescevano rigogliose 4 piante di marijuana mentre in un armadio, modificato per lo scopo, era stato allestito un essiccatore. In tutto è sono stati sequestrati 900 grammi di marijuana già essiccata e lavorata, pronta per essere suddivisa in dosi e commercializzata e, a finire in manette, sono stati un 53enne e una 21enne. Processati per direttissima lunedì mattina, padre e figlia si sono visti convalidare il fermo ed essere sottoposti alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria in attesa della prossima udienza.

carabinieri marijuana 01-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nell'appartamento in fiamme i carabinieri trovano una piantagione di marijuana

RiminiToday è in caricamento