Un apprezzamento di troppo? Ringraziato a suon di sberle

Non ha saputo trattenere un commento, forse non troppo galante, su una ragazza che ha incrociato sulla sua strada. Non gliel'hanno mandata a dire i due amici di lei massacrandolo di botte

Non ha saputo trattenere un commento, forse non troppo galante, su una ragazza che ha incrociato sulla sua strada ed è stato “ringraziato” a suon di botte. K.M. , un  ragazzo italiano di anni 33, è stato preso a calci e pugni dai due amici che erano insieme alla ragazza, probabilmente perché quell’apprezzamento era fuori luogo.

E’ successo a Rivazzurra, nella notte di venerdì quando, alle 4 di mattina, il Comando Provinciale di Rimini ha ricevuto la segnalazione della presenza in Viale Brindisi di un giovane disteso a terra con evidenti ferite. All’arrivo sul posto della pattuglia dell’Aliquota Radiomobile erano già presenti i sanitari del 118 che stavano prestando le prime cure. L’uomo malmenato era in evidente stato di ebbrezza ma, nonostante l’alta gradazione di alcool che aveva in corpo, ha saputo riferire ai militari quanto accaduto dichiarando però di non essere in grado di riconoscerli. L’uomo è stato poi trasportato presso l’Ospedale di Rimini.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento