Approvato il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2014 di New Palariccione srl

Il presidente Stefano Caldari: "siamo riusciti, non senza qualche difficoltà, a completare quel percorso di trasparenza che ci eravamo proposti"

L’Assemblea  ordinaria  degli  Azionisti  di New Palariccione srl, sotto la Presidenza di Stefano Caldari , ha approvato ieri il bilancio relativo all’esercizio 2014, che si è chiuso con un fatturato di 2,863 milioni di euro, registrando un sostanziale incremento del 35% rispetto all’anno precedente, maturato con oltre 75.000 presenze e 157 giorni di occupazione delle strutture congressuali. Dopo aver spesato ammortamenti e variazioni delle scritture contabili relativi anche al 2013, il bilancio segna una perdita d‘esercizio di 65.984,00 euro. L’Assemblea ha pertanto deliberato di provvedere all’integrale copertura della perdita di esercizio mediante il parziale utilizzo della riserva costituita con gli utili rinviati a nuovo negli esercizi precedenti. Un Bilancio che attraverso il ricorso ad una voluta trasparenza chiude la lunga fase di precarietà strutturale che ha accompagnato tutti gli ultimi anni di gestione del Palazzo dei Congressi. Basta infatti rilevare che tra gli elementi che più caratterizzano questo Bilancio c’è da segnalare che, per la prima volta, è stato corrisposto al comune di Riccione, proprietario dell’immobile, tutto per intero l’importo dell'affitto di 350.000,00euro.

Come si ricorderà, nel 2013, per venire incontro alle problematiche di gestione, che erano emerse dopo l’operazione di scissione e il conferimento dell’immobile al comune di Riccione,  era stato saldato solo la metà dell’importo . Nel frattempo si sottolinea che per il 2015 il Comune di Riccione ha già inserito nel suo Bilancio previsionale la cifra del nuovo affitto di 112.000,00euro, indicata dalla perizia del dott. Santucci. Oltre a questo aggravio di spesa che pesa con rilevanza sull’esercizio del 2014, c’è da segnalare anche il pagamento straordinario, contabilizzato per cassa e mai registrato per esercizio di riferimento, di 44.888,00 euro a saldo della TARI relativa rispettivamente agli anni 2013 e 2014. Cosi come la spesa di circa 58.000,00 euro relativa all'assunzione e al conseguente e repentino licenziamento di un nuovo dipendente che nel corso del 2014 era stato assunto dal precedente CDA, per la creazione della agenzia interna per la intermediazione dei soggiorni dei congressisti. Progetto che come si sa è stato quasi immediatamente annullato per la forte resistenza che ha trovato all’interno del Pd. Da segnalare infine che nel corso della seconda metà del 2014 sono stati impiegati, dal nuovo CdA, oltre 30.000,00euro a sostegno delle attività di promozione e di commercializzazione dell’offerta congressuale. Investimento che non all’inizio del 2014  era stato preventivato, né mai adottato nel corso degli anni precedenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Pur assumendone le redini in corsa - sottolinea il presidente Stefano Caldari - siamo riusciti, non senza qualche difficoltà, a completare quel percorso di trasparenza che ci eravamo proposti all’atto della nostra assunzione di responsabilità. Con il bilancio del 2014 si chiude una fase di forte incertezza su cui abbiamo voluto agire con altrettanta forte determinazione. Questo è un Bilancio che di fatto assume in sé e le risolve tutte le problematiche che giacevano tra le pieghe dei vari capitoli di spesa dei bilanci precedenti. Un’operazione che era necessario fare senza indugio alcuno. Ci aspetta adesso un nuovo rilancio della struttura e delle sue rinnovate potenzialità. E su questo posso già dire che i dati che emergono già dai primi resoconti provvisori del 2015 alimentano un mio convinto ottimismo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento