Approvato il bilancio di previsione 2018 del comune di San Giovanni

Riduzione dell’aliquota Irpef dello 0,25% e invariate le tariffe dei servizi a domanda individuale, oltre 1 milione e 600 mila euro sul sociale e scuola

Approvato a maggioranza il bilancio di previsione 2018 del comune di San Giovanni in Marignano. Si riconferma un Comune solido e ben strutturato. Il documento contabile che determina le  previsione per il nuovo anno evidenzia ancora una volta il rispetto degli impegni assunti con i cittadini dall’Amministrazione Morelli ad inizio della sua legislatura. Anno dopo anno l’organo di governo marignanese ha portato avanti i suoi obiettivi quali quelli della compressione delle spese della macchina comunale mantenendo comunque alto lo standard dei servizi e l’abbattimento del debito pubblico per una chiusura di mutui pari a 2 milioni e 200 mila euro. Si riconferma nuovamente il buon lavoro degli uffici sugli accertamenti che dà sempre più concretezza al principio di equità fiscale per tutti. Saranno congelate per l’anno venturo anche le tariffe per i servizi a domanda individuale  dove il comune garantirà, sempre e questo a sostegno delle giovani famiglie, una copertura ampiamente al di sopra del 50%. Sempre alta l’attenzione alle fasce deboli e alla pubblica istruzione dove sono previste risorse per circa 1 milione e 600 mila euro, una somma rilevante per un comune delle dimensioni di San Giovanni in Marignano.

Il Bilancio 2018 vede un importante investimento in tutte le aree sociali, partendo dal  Nido Comunale, dedicato alla primissima infanzia, passando  ai giovani ed arrivando ai più grandi, con il finanziamento delle ore aggiuntive alla Residenza per anziani ( con conseguente aumento della qualità di vita degli ospiti) e di sempre più elevate attività di socializzazione che gravitano attorno al Centro Ricreativo Anziani “L’Amicizia”. Di rilievo, la conferma per il 2018 dell’aumento delle ore di sostegno scolastico per i bambini e ragazzi con disabilità che ammonta ad una previsione di 189.000,00 euro. Occorre rilevare che pur aumentando lo stanziamento per questo servizio e anche per quello di pre e post scuola, gli stessi saranno sempre gratuiti per le famiglie ; non si è provveduto ad un aumento dei  costi del servizio mensa e trasporto scolastico, che rimangono tra i più bassi della Provincia e prevedono anche importanti sconti per le famiglie in difficoltà economica. Altra promessa mantenuta è la riduzione dell'aliquota Irpef 0,25%. Anche per il 2018 sono state confermate le esenzioni per la tariffa corrispettiva puntuale, servizio rifiuti, per gli ultrasessantacinquenni e le persone con disabilità aventi determinati limiti di reddito. Inoltre sono state confermate le riduzioni sulla TARIP per le nuove aziende che assumono almeno un lavoratore con contratto di lavoro subordinato o parasubordinato.

“Un bilancio dunque – commenta il Sindaco Daniele Morelli e l’assessore Maura Tasini -  che pone delle basi certe e che fa ben sperare e soprattutto che non andrà ad appesantire i nostri cittadini. Ci auguriamo vivamente di continuare in questa direzione la quale ci permette una buona pianificazione e sicurezza per il futuro. Il comune marignanese si è sempre contraddistinto per l’ elevata qualità dei servizi che intendiamo mantenere ed una nota particolare va fatta sul sociale che al di là dell’importante stanziamento puramente economico, il metodo di lavoro di questa amministrazione sta permettendo una progressiva valorizzazione delle somme investite. Questo dipende dalle fondamentali sinergie che si stanno rafforzando a livello territoriali con realtà associative e non che stanno investendo esse stesse risorse economiche ed umane nelle varie attività proposte e sostenute dall’Amministrazione stessa. E’ sempre più evidente come diverse forme di collaborazione, create e ricercate attivamente dall’Amministrazione, stiano amplificando i buoni risultati di tutte le iniziative messe in campo in ambito culturale e sociale”.

Il Sindaco Morelli e l’Assessore Tasini rimarcano anche gli importanti risultati sul fronte del bilancio partecipativo che valorizza l’obiettivo di condividere sempre di più il patrimonio pubblico in un percorso di vera sinergia e condivisione: “Per quanto riguarda il bilancio partecipativo – chiosano il Sindaco e l’Assessore Tasini -  da quest’anno è partita la vera e propria partecipazione. I cittadini hanno avanzato le loro richieste, in tutto 17, che sono state valutate dalla commissione tecnica comunale, discusse con i proponenti e votate o condivise nelle assemblee di cittadini che si sono svolte sul territorio. Si è trattato di un momento bello e stimolante in primis per i marignanesi ma anche per l’Amministrazione stessa. Insieme abbiamo vissuto questo strumento democratico e partecipativo, che ha visto i cittadini coinvolti e interessati alla vita della nostra città. Siamo appena partiti e sappiamo che il percorso può ancora crescere e migliorare. Noi amministratori siamo grati ai cittadini che hanno colto il nostro stimolo e siamo certi che questo strumento potrà dare a tutti noi, insieme, grandi soddisfazioni e risultati”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento