menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aquafan, discoteche e spiagge: ancora furti, droga e arresti

Diciotto pattuglie in uniforme e abiti civili dei Carabinieri di Riccione sono entrate in azione nella notte tra il 3 e il 4 agosto sulle colline riccionesi, nei locali in riva al mare e in diverse zone della movida

Diciotto pattuglie in uniforme e abiti civili dei Carabinieri di Riccione sono entrate in azione nella notte tra il 3 e il 4 agosto sulle colline riccionesi, nei locali in riva al mare e in diverse zone della movida rivierasca per combattere come ogni sera lo spaccio di droga, i furti, le rapine e i reati in genere. Inoltre, data l’alta incidenza proprio di furti perpetrati alla prime luci dell’alba presso la spiaggia libera antistante Piazzale Roma di Riccione ai danni dei giovani che decidono di riposare dopo il divertimento notturno, è stato organizzato un servizio in uniforme che ha setacciato la zona identificando i presenti.

LOCALI IN COLLINA - Presso i locali della movida della collina riccionese, è stato sorpreso un giovane 20enne, M.M., studente romano, mentre confabulava con altri ragazzi. Fermato e perquisito, è stato trovato in possesso di ben 40 dosi termosaldate di MDMA che sono state sequestrate unitamente ai soldi ritenuti provento dell'attività di spaccio. Portato presso i locali della caserma, è stato dichiarato in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti.

ACQUAFAN - All'Acquafan, i militari hanno notato due ragazzi entrare all’interno delle cabine doccia per poi uscire con alcuni zainetti, provare gli abiti e prendere solamente quanto era di loro gradimento. Fermati poco più avanti, sono stati perquisiti. Uno dei due non ha assolutamente accettato la perquisizione, minacciando di morte i Carabinieri e millantando "amicizie pericolose". La refurtiva è stata recuperata e i due, P.A., 22enne rumeno, pregiudicato e S.C., 23enne rumeno, sono stati denunciati a piede libero per ricettazione. Il 22enne inoltre è stato arrestato per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

IN PIAZZALE ROMA - Fin dalle 5 del mattino, è stato attuato un servizio in piazzale Roma e spiaggia antistante al fine di prevenire i reati predatori ai danni dei giovani che cercano di riposare dopo una notte di divertimento e prevenire situazioni di degrado ambientale nonché danneggiamenti all’interno degli stabilimenti balneari. I Carabinieri, una volta giunti, hanno identificato tutti i presenti (circa un centinaio) e, al termine di tale attività, è stato accertato che F.W., 36enne pregiudicato siciliano, era ricercato in quanto inottemperante ad un provvedimento del magistrato di sorveglianza per il reato di rapina e, pertanto, è stato arrestato. A conclusione dei controlli il personale dell’Arma ha stazionato in zona assicurando sicurezza ai giovani e un deflusso regolare degli stessi. La particolare situazione era stata anche segnalata dai rappresentanti di categoria nel corso dell’incontro avvenuto in settimana presso il Comune di Riccione alla presenza del Prefetto e dei vertici provinciali delle forze dell’ordine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento