Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Arancia Meccanica in piazza Cavour, la Cassazione conferma la condanna

Si sono aperte le porte del carcere per Antonio (Tony) Carbonara che massacrò due ragazzi con una mazza da baseball

I carabinieri di Sogliano al Rubicone hanno arrestato Antonio (Tony) Carbonara, riminese 41enne residente a Borghi, ritenuto l'autore dell'aggressione a colpi di mazza da baseball avvenuta il 27 marzo del 2009 in piazza Cavour a Rimini. Condannato in primo e secondo grado per tentato omicidio, nei giorni scorsi la Corte di Cassazione ha confermato la sentenza e lo ha condannato all’espiazione della pena residua di 3 anni, 11 mesi e 19 giorni di reclusione. Quella notte di 7 anni fa in centro a Rimini c'erano decine di giovani quando quattro persone, a bordo di due auto, si erano messe a sgommare nella piazza suscitando la reazione di un gruppo di ragazzi che avevano cercato inutilmente di fermarli. Dopo il diverbio le due auto si erano dileguate, ma poco dopo i quattro erano riapparsi: Antonio Carbonara aveva brandito una mazza da baseball contro due ragazzi che riteneva responsabili del furto del suo portafoglio, in realtà perso dopo la prima schermaglia. Il primo era stato colpito al volto e in altre parti vitali e si era salvato dalla furia dei colpi di Carbonara perchè svenuto; il secondo giovane aveva riportato ferite lacero contuse al labbro inferiore, la frattura coronale dentale, il dondolamento dei denti superiori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arancia Meccanica in piazza Cavour, la Cassazione conferma la condanna

RiminiToday è in caricamento