Armati di scalpello tentano il furto al distributore di profilattici

Presi dalla polizia gli autori di due tentati colpi a Marina Centro nella notte tra domenica e lunedì, nel mirino dei malviventi anche un ristorante

Nella notte tra domenica e lunedì il personale delle Volanti della Questura ha arrestato gli autori di due tentati furti ai danni di altrettanti esercizi commerciali di Marina Centro, in via regina Margherita. A finire in manette sono stati due campani, di 26 e 32 anni, pizzicati con le mani nel sacco. A dare l'allarme è stato un passante che, verso l'1.30, ha chiamato il 113 per segnalare la presenza di un uomo che stava cercando di manomettere un distributore automatico di proflattici in una parafarmacia. Arrivata sul posto la pattuglia, gli agenti hanno notato due individui che, poco lontani dalla parafarmacia, stavano cercando di forzare la porta d'ingresso di un ristorante approfittando di alcune fioriere che li nascondevano alla vista. Bloccati immediatamente, per cercare di forzare la porta stavano utilizzando uno scalpello da carpentiere lungo 34 centimetri che, alla vista della Volante, hanno cercato di nascondere. Ammanettati, sono stati trovati in possesso anche di una torcia elettrica e di un paio di forbici in ferro. Processati linedì mattina per direttissima, sono stati condannati a 5 e 6 mesi di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento