Armato di binocolo spia la ex sotto casa, stalker finisce in manette

All'uomo era stato imposto il divieto di avvicinarsi a meno di 500 metri dai luoghi frequentati dalla vittima

E' stato arrestato per stalking, dalla polizia di Stato, un 33enne residente a Forlì accusato di atti persecutori nei confronti della ex ragazza. L'uomo, sebbene gli fosse stato imposto l'obbligo di non avviarsi a meno di 500 metri dalla giovane, ha più volte infranto il provvedimento. Per cercare di mettere fine ai continui soprusi dell'ex, la vittima aveva cercato rifugio a Rimini ma, nonostante questo, il comportamento ossessivo del 33enne è andato avanti. Nella prima mattinata di giovedì, affacciandosi sul terrazzo, la ragazza ha sorpreso il suo ex appostato sotto casa che la spiava con un binocolo e ha chiamato terrorizzata la polizia di Stato visti anche i comportamenti violenti che, in passato, aveva avuto il ragazzo..

Sul posto è intervenuta una Volante e, gli agenti, hanno sorpreso il forlivese che, alla richiesta dei documenti, non ha saputo fornire una giustificazione plausibile sul perchè si trovasse in quella strada. Sono così scattate le manette ai polsi del 33enne con le accuse di minacce e atti persecutori. Il ragazzo trascorrerà la serata in camera di sicurezza in attesa che, venerdì, il fermo venga convalidato dal giudice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento