Armato di coltello tenta la rapina in una tabaccheria

Il sangue freddo della titolare ha messo in difficoltà il malvivente che è stato arrestato dai carabinieri

E' stato il sangue freddo della titolare, rimasta impassibile dopo che il malvivente gli aveva puntato un coltello in faccia, a sventare la rapina ai danni della tabaccheria di viale Portofino a Riccione. Il tentativo di rapina è andato in scena nella serata dal 31 dicembre quando un uomo, poi identificato come un 52enne italiano, si è presentato nella rivendita armato e ha minacciato la proprietaria per farsi consegnare l'incasso. La donna, tuttavia, ha spiegato al malvivente di aver già attivato l'allarme che avrebbe fatto accorrere i carabinieri e, vista la situazione, l'aspirante rapinatore si è dato alla fuga inseguito da alcuni esercenti della zona che, armati di cellulare, hanno dato indicazioni ai militari dell'Arma permettendo a questi di rintracciarlo in Via Cavalcanti mentre era nascosto dietro un albero. Disarmato e portato in caserma, il 52enne è stato arrestato e poi trasferito nel carcere dei "Casetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento