Arrestati i "Bonnie e Clyde" delle spiagge: furti sotto a tutti gli ombrelloni della Riviera

Un bottino di oltre 30mila euro messo a segno saccheggiando le borse dei turisti da Rimini fino a Civitanova

Si stendevano tranquillamente sotto il sole del litorale adriatico e poi, quando i vicini di ombrellone si allontavano per fare il bagno, entravano in azione e rubavano soldi, vestiti, chiavi di auto e portafogli dagli zaini e dalle borse dei bagnanti: arrestati oggi, lunedì 14 dicembre, i Bonnie e Clyde milanesi, questo il loro nickname sui social, con l'accusa di concorso in furti aggrevati. 

Giorno dopo giono, durante tutta l'estate, la coppia ha messo a segno colpi da Civitanova a Rimini, passano per Cattolica, Fano, Senigallia e Numana. Proprio i carabinieri numanesi, dopo due mesi di indagini, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Carlo Masini, su richiesta del pubblico ministero Andrea Laurino della procura di Ancona. I due ladri, un uomo 24enne e la donna 25enne, quando non erano in attività si appoggiavano in un'abitazione a Jesi mentre, durante i furti, seguivano sempre lo stesso modus operandi e appofittavano dei momenti di distrazione di turisti e giovani vittime per derubarli persino dei vestiti. Il totale della refurtiva è stato stimato raggiungere un valore di circa 30mila euro per un totale di 28 furti messi a a segno da giugno a settembre: tra i molti ad esempio c'è quello del 28 giugno, a Senigallia, quando rubarono ad un 58enne milanese la maglia, i pantaloncini, il telefono, le chiavi della sua Toyota, il portafogli e qualche banconota della Tanzania. O, ancora, quando scelsero come obiettivo tre ragazzini perugini in villeggiatura a Fano, rubando loro gli zaini, i soldi e i cellulari che avevano con loro. La coppia era solita poi portare la refurtiva all'interno dell'auto di lui, parcheggiata poco distante dal lido, e poi fuggire via.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento