rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Cronaca

Arrestato lo spacciatore in monopattino, il pusher cerca di ingoiare le dosi di cocaina

La zona del parco l'area di spaccio scelta dal giovane per incontrarsi coi clienti, i suoi movimenti hanno insospettito una pattuglia della polizia di Stato

E' andata male a uno spacciatore 26enne albanese che, sorpreso da una pattuglia della polizia di Stato mentre spacciava nel parco "Cervi", ha cercato di inghiottire le dosi di cocaina per non farsi beccare. Nel pomeriggio di domenica, intorno alle 14.45, gli agenti in motocicletta della Questura di Rimini stavano controllando l'area verde quando nei pressi della fermata del Metromare hanno visto due giovani che convabulavano e uno di questi che allungava all'altro un involucro. Le divise sono entrate in azione e, in un primo tempo, il 26enne ha dimostrato il proprio sangue freddo rimanendo tranquillo salvo poi simulare dei conati di vomito estraendo dalla tasca un fazzoletto per pulirsi la bocca. Il comportamento ha insospettito ancora di più gli agenti che lo hanno bloccato e scoperto che, nel fazzolatto, erano nascotri 14 involucri termosaldati in plastica e 5 involucri in carta stagnola contententi cocaina per un peso complessivo di 10 grammi. Nel marsupio, inoltre, erano presenti 70 euro ritenuti il provento delle precedenti cessioni. Il tutto è valso le manette al 26enne che, comparso davanti al giudice per il processo per direttissima lunedì mattina, si è visto convalidare il fermo e poi rimesso in libertà in attesa della prossima udienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato lo spacciatore in monopattino, il pusher cerca di ingoiare le dosi di cocaina

RiminiToday è in caricamento