Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca

Minaccia imprenditore e incassa un assegno: l'estorsione finisce con l'arresto

Le indagini sono iniziate il 18 novembre scorso, in seguito alla denuncia sporta dalla vittima

I Carabinieri della stazione e dell’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rimini, hanno arrestato venerdì pomeriggio in flagranza un 56enne con l'accusa di estorsione ai danni di un imprenditore riminese. Le indagini sono iniziate il 18 novembre scorso, in seguito alla denuncia sporta dalla vittima. Il 56enne pretendeva, tramite minacce ed intimidazioni, una somma di denaro per dirimere una non meglio indicata controversia relativa alla vendita di un’imbarcazione, rientrante nell’ambito della procedura fallimentare della società di proprietà dell’imprenditore e venduta dal medesimo all’arrestato. Gli investigatori hanno quindi teso una trappola per cogliere in flagrante l'estorsore. Quest'ultimo è stato sorpreso subito dopo aver ricevuto dall'imprenditore un assegno da 2.500 euro. Il soggetto è stato inoltre denunciato in stato di libertà per porto di armi e oggetti atti ad offendere, poiché al termine di una perquisizione effettuata sulla propria auto è stato rinvenuto un coltello da caccia. Dopo la convalida dell'arresto, si sono aperte le porte del carcere.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia imprenditore e incassa un assegno: l'estorsione finisce con l'arresto
RiminiToday è in caricamento