Ruba una damigiana di vino e spintona il proprietario: arrestato e condannato a 2 anni

Condotto in caserma, è stato dichiarato in arresto e trattenuto nelle camere di sicurezza della stazione di Rimini Principale

Arrestato per aver rapinato una damigiana di vino. Un 28enne sigliano, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato venerdì sera dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Rimini. Secondo quanto ricostruito dai militari, il giovane, in evidente stato di alterazione psicofisica, transitando davanti ad un’abitazione in via Sinistra del Porto, ha notato nel giardino una piccola damigiana di vino lasciata momentaneamente incustodita dal proprietario che era appena rientrato dal fare la spesa

L'individuo è entrato nel giardino, rubando a damigiana di vino. Vistosi scoperto, dopo averlo ripetutamente minacciato, ha spintonato il proprietario di caso dandosi alla fuga. Subito dopo, però, lo stesso è stato rintracciato e bloccato dai Carabinieri, impiegati nell’ambito del quotidiano servizio di controllo del territorio, giunti sul posto dopo pochi attimi a seguito di segnalazione al numero di emergenza 112 fatta da un passante che aveva notato la scena. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.

Condotto in caserma, è stato dichiarato in arresto e trattenuto nelle camere di sicurezza della stazione di Rimini Principale in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Il giudice ha convalidato l'arresto, condannando il malvivente a 2 anni di reclusione ed al pagamento di una multa di 600 euro con pena sospesa ed applicazione del divieto di dimora nella provincia di Rimini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza in considerazione del fatto che il fenomeno dei reati contro il patrimonio registra dati rilevanti che richiedono un’efficace e costante azione di contrasto al fine di rassicurare la cittadinanza ed incrementare la percezione di sicurezza - spiega il capitano Sabato Landi, al comando della Compagnia di Rimini -. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri per arginare il fenomeno delittuoso in questione".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento