Arriva il Presepe di piazza Monache dedicato a Giuliana Rocchi

Nell'installazione che sarà inaugurata l'8 dicembre sono rappresentati i personaggi storici di Santarcangelo

Piazza Monache, il Campanone, il convento delle suore, Porta cervese, la stamperia Marchi, gli artisti che hanno segnato la cultura di Santarcangelo come Federico Moroni, Giuliana Rocchi, Nino Pedretti, Tonino Guerra, Raffaello Baldini, Gianni Fucci. E ancora, lo storico fabbro Alfonso Giorgetti simbolo della tradizione artigiana della città e il cantastorie Lorenzo de Antiquis a omaggiare l’antica Fiera di San Martino. Questi i personaggi e le scenografie del nuovo presepe di Santarcangelo che verrà inaugurato nel tardo pomeriggio di martedì 8 dicembre con una diretta sui canali social dell’Amministrazione comunale.

Oltre alla natività collocata sotto l’Arco Ganganelli, dalla prossima settimana si potrà dunque ammirare anche il grande presepe animato realizzato nel 2019 da Marco Fantini e dall’Associazione Folclore Gambettolese poi acquistato dalla Pro Loco di Santarcangelo. Il presepe che ricostruisce la suggestiva cornice di piazza Monache, è dedicato a Giuliana Rocchi, la poetessa delle contrade, che avrà anche una statua realizzata appositamente dall’artista santarcangiolese Davide Sapigna. Fervono dunque gli ultimi preparativi per l’installazione del presepe che sarà visitabile presso la sala espositiva di via Dante di Nanni 14, fino a dopo l’Epifania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Coronavirus, nuovo decreto fino al 5 marzo: divieto di ricevere più di due persone in casa

Torna su
RiminiToday è in caricamento