Riccione, giovedì il primo giorno per i nidi e le scuole comunali per l’infanzia

Quest’anno copre il 53% degli iscritti paria a 519 bambini a fronte del 28,5% nelle scuole paritarie private e del 18,4% degli iscritti nelle scuole statali

Giovedì inizia l’anno scolastico 2015/16 per i bambini dei nidi e delle scuole comunali per l’infanzia. La scuola comunale dell’infanzia continua a rivestire un ruolo determinante nel panorama dell’offerta complessiva rivolta ai più piccoli. Quest’anno copre il 53% degli iscritti paria a 519 bambini a fronte del 28,5% nelle scuole paritarie private e del 18,4% degli iscritti nelle scuole statali. Per quanto riguarda i tre nidi comunali, Pinocchio, Rodari e Spontricciolo, sono 188 i bambini, dai 0 ai 3 anni, iscritti al nuovo anno scolastico. La risposta che le strutture comunali hanno dato risulta molto ampia, nelle quali le liste d’attesa sono pressoché azzerate, pari al 98% nei nidi e a copertura totale, quindi senza alcuna lista d’attesa, nelle scuole d’infanzia comunale.

Per i nidi, le domande rispetto allo scorso anno si sono mantenute stabili, 169 contro le 171 del 2014/2015 mentre sono notevolmente diminuite le rinunce. Lo scorso anno sono state ben 48 contro le 26 di quest’anno. Si è dunque fermata la tendenza al calo delle iscrizioni registrata negli ultimi anni.  “La definizione delle tariffe introdotta all’inizio dell’anno dall’Amministrazione Comunale – ha affermato l’assessore alle Politiche Educative Laura Galli – con una significativa riduzione del 20% delle rette e la volontà di mantenere invariate le tariffe per la scuola dell’infanzia e per il servizio mensa nelle scuole statali ha dato i primi risultati. L’obiettivo è quello dell’equità così da tutelare le fasce più in difficoltà rispetto a chi maggiori possibilità economiche”.

In particolare per agevolare le famiglie residenti con bambini in età da nido sono stati introdotti degli sconti fino al 25% per le tre fasce della popolazione in base a criteri Isee, è stata introdotto lo sconto del 10% sulla retta ordinaria per chi ha tre figli, oltre ad un’ulteriore agevolazione del 5% alle famiglie residenti con due figli iscritti e frequentanti la scuole comunali per l’infanzia con un almeno un figlio al nido. Per l’avvio del nuovo scolastico dedicato ai più piccoli, Geat ha concluso nelle aree esterne delle scuole materne Belvedere, Spontricciolo e Floreale i lavori di realizzazione dei nuovi giardini. Interventi che seguono i criteri di un progetto pedagogico-formativo con percorsi ad ostacoli realizzati in materiale ecologico come legno di acero e cortecce di pino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento