Ascor compie 25 anni, il sindaco Gnassi: "Gratitudine da parte della città"

In questi anni notevoli sono state le donazioni effettuate a favore della cardiologia dell'ospedale per un ammontare superiore al milione di euro

Sono state parole d’elogio e di gratitudine quelle con cui, ricevendo il Comitato direttivo in Municipio, il sindaco di Rimini Andrea Gnassi ha voluto ringraziare l’Ascor, l’Associazione sostenitori cardiologia ospedaliera riminese che quest’anno compie 25 anni. “Un percorso di crescita e di sensibilizzazione di cui l’intera città vi deve essere grata – ha detto il sindaco nell’incontro – su un tema di vitale importanza come quello della conoscenza e della prevenzione fondamentale, in una prospettiva corretta di politica sanitaria come quella che, con l’Area vasta, stiamo applicando in regione. E se oggi il reparto Cardiologia dell'ospedale 'Infermi' di Rimini ha assunto un ruolo di riferimento tra i nuovi 'dipartimenti' orizzontali dell'Ausl Romagna, coordinando col suo primario Piovaccari tutti i reparti di cardiologia compresi tra Rimini, Forlì/Cesena e Ravenna, forse lo dobbiamo anche a questo impegno.”

Ma l’incontro è stato anche l’occasione per un grazie particolare al dottor Antonio Destro, da qualche settimana in pensione ma fin dall’istituzione anima e motore di “Rimini cuore”, il progetto per promuovere la cultura del soccorso cardiaco. Un’attività che passo dopo passo a portato Rimini ad essere una città con un alto numero di defribillatori semiautomatici esterni (dae) posizionati, ma soprattutto a formare all’utilizzo con corsi formativi e abilitanti tanti e tanti riminesi della città e provincia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo impegno straordinario, al dottor Destro il sindaco ha voluto dimostrare un segno di stima e gratitudine della città con la consegna di una formella riproducente il segno zodiacale del “leone” della Capella dei Pianeti del Tempio malatestiano; del “Cancro” invece, segno zodiacale di Rimini, la formella consegnata al presidente Rossi di Ascor, la libera associazione di volontariato, nata 25 anni fa per l'iniziativa di un gruppo di medici della cardiologia dell'ospedale di Rimini e dei loro pazienti cardiopatici, finalizzata sia al sostegno solidaristico verso i cardiopatici che a favorire la sensibilizzazione verso quei comportamenti e stili di vita in grado di prevenire le cardiopatie. In questi anni notevoli sono state le donazioni effettuate a favore della cardiologia dell'ospedale per un ammontare superiore al milione di euro. Ultima la donazione un ecografo tridimensionale di terza generazione del valore di oltre 100.000 euro inaugurato il 15 settembre scorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento