Cronaca

Attenti alla raccolta dei funghi, l'Ausl attiva l’Ispettorato Micologico

Riprende l’attività di consulenza e certificazione per evitare che sulla tavola possano finire delle specie velenose

L’Ispettorato Micologico del Dipartimento di Sanità Pubblica, da martedì 4 Ottobre  riprenderà l’attività di consulenza e certificazione funghi ai privati cittadini e ai commercianti, anche negli ambiti di Forlì e Rimini(oltre agli sportelli già attivi negli ambiti di Ravenna e Cesena),  previo appuntamento con gli Ispettori Micologi, tramite Ambito territoriale Rimini tel. 0541707290.

Ausl Romagna coglie l’occasione per ricordare alcune regole, da seguire durante la raccolta e per un corretto utilizzo di funghi: evitare la raccolta di funghi indiscriminata, nel rispetto dell’ambiente e avendo presente che tutti i funghi sono importanti per l’ecosistema; evitare il consumo di funghi in grandi quantità ed in pasti ravvicinati essendo un alimento difficile da digerire; evitare il consumo di funghi da parte di persone che soffrono di intolleranze alimentari o disturbi dell’apparato digerente, donne in gravidanza e bambini. Ed ancora, evitare il consumo di funghi raccolti da privati cittadini o posti in vendita senza la certificazione di commestibilità rilasciata da professionisti abilitati; ricordare che quasi la totalità dei funghi commestibili provocano disturbi, o veri e propri avvelenamenti, se consumati crudi, poco cotti o in quantità eccessive.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attenti alla raccolta dei funghi, l'Ausl attiva l’Ispettorato Micologico

RiminiToday è in caricamento