Cronaca

Aumentano i costi delle materie prime, variazione di bilancio della Provincia per sistemare le strade

Sono stati inoltre previsti 319 mila euro di maggiori spese per la fornitura di energia elettrica e gas delle scuole

Il Consiglio provinciale ha approvato a maggioranza (astenuti Diotalevi e Zoccarato della Lega) una variazione al bilancio. La variazione, di importo pari a 1,943 milioni di euro, prevede la copertura delle maggiori spese per interventi di manutenzione delle strade e degli istituti di competenza provinciale conseguenti all’aumento dei costi delle materie prime. Tra gli interventi che hanno richiesto un incremento della spesa: il ripristino del ponte sulla SP 76 al Km. 6+400 per 350 mila euro, il completamento del ripristino del ponte sulla SP 107 Palazzo Cà Migliore al Km 0+050 per 200 mila euro e interventi per la realizzazione di nuove aule alla Colonnella per 300 mila euro. Altri 80 mila euro sono stati stanziati per il supporto alla redazione dei Pug dei piccoli Comuni, 32 mila euro al Comune di Misano Adriatico quale compartecipazione alle spese organizzative della MotoGp 2022, ulteriori 50 mila euro per interventi di manutenzione ordinaria su sentieri e percorsi escursionistici, 25 mila euro per attrezzature scolastiche. Sono stati inoltre previsti 319 mila euro di maggiori spese per la fornitura di energia elettrica e gas delle scuole finanziati da un apposito trasferimento statale.

Il Consiglio ha poi approvato all’unanimità le linee di indirizzo e lo schema di avviso per l'assegnazione di contributi ai piccoli Comuni del territorio per interventi di messa in sicurezza di tratte della rete viaria provinciale o delle strade comunali di collegamento con la viabilità provinciale. Si tratta della conferma per il quarto anno consecutivo del fondo, pari a 400 mila euro nel 2022, a favore dei Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, inclusi pertanto Montecopiolo e Sassofeltrio. Si potranno candidare interventi per ridurre il livello di criticità presente sul piano viabile, interventi di regimazione delle acque, di pubblica illuminazione, di messa in sicurezza di incroci ed attraversamenti, di realizzazione o riqualificazione di percorsi ciclopedonali in prossimità della viabilità provinciale. Ogni Comune potrà presentare la richiesta di contributo per uno o più interventi e l’importo massimo del contributo complessivo è di 30 mila euro. Approvato, infine, sempre all’unanimità, il rinnovo della convenzione con la Regione e ARPAE per lo svolgimento di funzioni amministrative fondamentali in materia ambientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumentano i costi delle materie prime, variazione di bilancio della Provincia per sistemare le strade
RiminiToday è in caricamento