rotate-mobile
Cronaca

Auto con finta immatricolazione spagnola, l'automobilista finisce nei guai

Il veicolo è risultato essere stato rubato in Italia nel 2016 ai danni di una signora romana

Nella serata del 3 gennaio il personale della polizia Stradale di Rimini ha effettuato un controllo mirato nei confronti dei veicoli che, in Italia, circolano con targhe stranieri. Ad incappare in una pattuglia è stato un 42enne, originario di Matera, al volante di una Mini Countyman con targa spagnola. Agli occhi degli agenti, il contrassegno è apparso subito sospetto in quanto privo dei sistemi di sicurezza caratteristici di quello Stato. Il controllo si è fatto così più approfondito e, tramite l'incrocio dei dati, i dubbi si sono fatti certezze. L'intervento ulteriore degli esperti della squadra di polizia giudiziaria della polizia Stradale ha permesso di accertare che, non solo, la targa era stata falsificata ma, anche, il numero di telaio era stato alterato, così come i documenti del veicolo, per simulare una pseudo immatricolazione spagnola. L’autovettura, in realtà, era stata rubata in Italia nel 2016 ai danni di una signora di Roma alla quale è stata restituita mentre, il conducente, è stato deferito in stato di libertà per il reato di ricettazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto con finta immatricolazione spagnola, l'automobilista finisce nei guai

RiminiToday è in caricamento