I "pataccari" dell'autogrill: bottigliette d'acqua al posto di computer e tablet

Denunciati due truffatori napoletani sorpresi nell'autogrill Rubicone Est mentre stavano raggirando un automobilista

Ennesima denuncia a piede libero per due napoletani, di 53 e 50 anni entrambi residenti nel riminese e già noti alle forze dell'ordine, sorpresi nuovamente a truffare gli sprovveduti automobilisti in autostrada. Nella mattinata di martedì i "pataccari" sono stati notati da una pattuglia della polizia Stradale nell'autogrill Rubicone Est mentre erano in piena azione. Trovati in possesso di un computer portatile Hp e di un tablet marca Lenovo, li stavano proponendo in vendita al "pollo" di turno a un prezzo irrisorio. Come da copione, una volta conclusa la trattiva e intascati i soldi i napoletani con un'abile mossa scambiavano la merce con tipico "pacco" contenente delle bottigliette d'acqua e cartone compresso. Per i partenopei è scattata la denuncia in quanto inottemperanti al foglio di via del Questore di Rimini e segnalati all’autorità amministrativa per l’attività di vendita abusiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si prendono gioco di polizia e quarantena: sesso a 3 in strada davanti al comando

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Ristoratore stroncato da un improvviso malore nella sua abitazione

  • Diminuiscono i nuovi contagiati. Venturi: "Faccio il tifo per Rimini, ha preso misure draconiane che danno risultati"

  • Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento