I "pataccari" dell'autogrill: bottigliette d'acqua al posto di computer e tablet

Denunciati due truffatori napoletani sorpresi nell'autogrill Rubicone Est mentre stavano raggirando un automobilista

Ennesima denuncia a piede libero per due napoletani, di 53 e 50 anni entrambi residenti nel riminese e già noti alle forze dell'ordine, sorpresi nuovamente a truffare gli sprovveduti automobilisti in autostrada. Nella mattinata di martedì i "pataccari" sono stati notati da una pattuglia della polizia Stradale nell'autogrill Rubicone Est mentre erano in piena azione. Trovati in possesso di un computer portatile Hp e di un tablet marca Lenovo, li stavano proponendo in vendita al "pollo" di turno a un prezzo irrisorio. Come da copione, una volta conclusa la trattiva e intascati i soldi i napoletani con un'abile mossa scambiavano la merce con tipico "pacco" contenente delle bottigliette d'acqua e cartone compresso. Per i partenopei è scattata la denuncia in quanto inottemperanti al foglio di via del Questore di Rimini e segnalati all’autorità amministrativa per l’attività di vendita abusiva.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Vittorio Sgarbi promuove Gnassi, "lo avrei già nominato premier", e anticipa i progetti su Fellini

  • Marquez vince a casa di Rossi: "Avevo una motivazione in più". E alla festa del podio viene fischiato

Torna su
RiminiToday è in caricamento