rotate-mobile
Cronaca Coriano

Avanzo di bilancio, le risorse destinate al sostegno alle categorie più svantaggiate

Le entrate comunali di Coriano tornano a riespandersi ai livelli pre-COVID, pur in costanza delle aliquote e tariffe dei tributi locali e dei servizi a domanda individuale

Il Consiglio comunale di Coriano ha deliberato nei giorni scorsi il DUP (Documento Unico di Programmazione) 2022-2024, prima tappa che porterà all’approvazione del nuovo Bilancio di previsione entro il corrente mese di dicembre. Sul fronte delle entrate, il 2022 si presenta senza risorse aggiuntive COVID che non sono previste nella nuova legge di bilancio in discussione in Parlamento. L’amministrazione ha in programma di destinare una parte delle risorse che si definiranno con l’avanzo 2021 per l’intervento di sostegno alle categorie più svantaggiate, sia in materia di TARI che in ambito sociale. Le entrate comunali, pertanto, tornano a riespandersi ai livelli pre-COVID, pur in costanza delle aliquote e tariffe dei tributi locali e dei servizi a domanda individuale, che restano confermate ai livelli del 2021.

Sul fronte della spesa, la rigidità del bilancio caratterizza ancora la previsione 2022-2024 mentre è solo dal 2025 che, grazie alla cessazione delle rate dei mutui in essere, si potranno liberare risorse da destinare alla parte corrente del bilancio. Allo stato attuale il rimborso delle spese per i mutui contratti, il pagamento del personale e il mantenimento dei servizi in essere (scuole, impianti sportivi, teatro, illuminazione pubblica, ecc.) assorbono la quasi totalità delle risorse, lasciando pochi margini a disposizione. Nonostante ciò, questa amministrazione ha voluto potenziare l’organico del personale con nuove assunzioni effettuate nel corso del 2021 ed altre 7 che si prevedono tra la fine del 2021 e i primi mesi del 2022. Assunzioni che solo in parte sono sostituzioni di personale cessato ma per altri versi rappresentano un potenziamento di servizi considerati strategici (ufficio tecnico, sociale, sistemi informativi). Fonte di preoccupazione è il lievitare dei costi legati all’energia (con conseguente aumento delle bollette di luce e gas) per i quali saranno avviati interventi per l’abbattimento dei consumi.

“Proseguiamo nell’opera di risanamento ed efficientamento che l’Amministrazione ha voluto – ha commentato il vicesindaco e assessore al Bilancio Gianluca Ugolini – per migliorare e risparmiare risorse preziose e allo stesso tempo per mantenere condizioni di equilibrio che ci permettano di superare anni ancora incerti ma che affrontiamo con serenità e certezza della bontà del lavoro svolto fino ad ora. Sono sicuro che i sacrifici fatti ci premieranno facendo delineare un futuro positivo per l’intera comunità. Noi ci impegneremo al massimo delle nostre forze per garantire l’impegno che ci ha contraddistinto nell’attività amministrativa al fianco della cittadinanza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avanzo di bilancio, le risorse destinate al sostegno alle categorie più svantaggiate

RiminiToday è in caricamento