rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Riccione

Baby gang specializzate nei furti ai turisti, 9 ragazzini denunciati dai carabinieri

Controlli serrati nel fine settimana da parte dei Militari dell'Arma di Riccione che hanno tenuto in pressing i gruppi di giovanissimi arrivati in Riviera dalla Lombardia e dall'Emilia

Fine settimana di pressing serrato da parte dei carabinieri della Compagnia di Riccione che, per tutto il weekend, hanno tenuto d'occhio i gruppi di ragazzini arrivati in Riviera da Lombardia ed Emilia per scongiurare il pericolo delle baby gang. Il bilancio ha visto 236 giovani identificati e 9 di questi denunciati a piede libero per vari reati. In particolare 4 maggiorenni, provenienti dal milanese, sono stati deferiti per ricettazione. Al momento del controllo, infatti, i militari dell'Arma li hanno trovati in possesso di cellulari di dubbia provenienza che, al termine di un accertamento più approfondito, sono risultati essere stati rubati in un locale. Altri due ragazzini, entrambi 17enni provenienti dalla Toscana, dovranno rispondere dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di strumenti atti ad offendere. I minorenni, alla vista delle divise, hanno dapprima cercato di allontanarsi per sfuggire al controllo e una volta fermati hanno opposto resistenza per non consegnare i documenti. Bloccati, nelle tasche di uno di questi è spuntato un piccolo coltello che è stato sequestrato. Denunciato per resistenza anche un neo maggiorenne modenese che, come gli altri, al momento dell'identificazione si è rivoltato contro le divise spintonando un militare e poi cercare di afferrarlo per il collo costringendo gli altri carabinieri ad intervenire per immobilizzarlo. A Cattolica, invece, a finire nei guai sono stati un minorenne e un 18enne residenti nel pesarese. Entrambi dovranno rispondere del reato di ricettazione in quanto fermati in sella a uno scooter risultato rubato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby gang specializzate nei furti ai turisti, 9 ragazzini denunciati dai carabinieri

RiminiToday è in caricamento