Bagno 137 e Mojito Beach: cinema, live music, ristorazione e un bosco in riva al mare

Un’estate nuova di zecca: cinema sulla sabbia, cene cheek to cheek sulla battigia, live music, un bistro per il giorno e nuovo menù gourmand del ristorante“La Mar”

Ci sono due costanti che legano la storia lunga 72 anni del “Bagno 137” di Riccione. La prima, al timone di questa parte di spiaggia del Marano, da tre generazioni c’è sempre la famiglia Tamburini. La seconda, ha sempre indicato nuove strade e proposte per innovare il prodotto ospitalità di Riccione e dettare le nuove linee e tendenze dell’estate. È avvenuto nel passaggio da turismo delle colonie estive a quello di massa dei ’60 e ’70, all’arrivo sull’arenile nei primo anni duemila del popolo della notte, della musica fino all’alba e il boom targato “Mojito Beach”. E in questo 2018 al “Mojito” si gira ancora una volta pagina. Il martedì sera, si inizia con il momento intimo e emozionante della cena sulla battigia. Per lei e per lui tavoli apparecchiati in riva al mare, un calice di bollicine, piatti gourmet, avvolti dai colori del tramonto sull’adriatico. 

Arriva invece, il mercoledì sera, in collaborazione con “Giometti Real Estate & Cinema”, il film sulla sabbia. In prima serata (dalle 20.30) i blockbuster per la famiglia, con pellicole di case come Pixar, Watlt Disney e registi come Tim Burton o Robert Zemckis. Dalle 11 programmazione cult con i grandi classici “horror – thriller”. Quelli che non ci sia stanca mai di cercare e rivedere. Movie come “Shining” o i primo zombie di Gene Romero. Il tutto con servizio “a divano”, garantito dal “Bistrot”: grandi bicchieri da popcorn ripieni di fritto di pece dell’adriatico, hot dog con chips appena fatte e majonaise home made. Anche la musica, cifra storica degli ultimi 15 anni la Marano, cambia profondamente nel fine settimana. Venerdì il dopo aperitivo e cena si gioca solo su live music: band rock, pop, alternative o psichedeliche. Note e suoni inusuali che celebrano il “back to the roots” del “Bagno 137”. Il sabato trionfo della generazione “MTV”. Dj come Simone Casadei e Ciammaria Montanari, celebrano le sonorità e i video del classici dagli anni ’80, all’inizio del nuovo secolo.

“La vera capacità della nostra riviera è quella di essere sempre in movimento. Ho passato un inverno in giro per il mondo, ho raccolto idee e le ho coniugate con la nostra realtà. Quest’anno il nostro bagno è un contenitore che vive da alba a tramonto e dove puoi vivere in un unico luogo cose solitamente lontane, separate. Offriamo un prodotto che piace anche agli albergatori e lo propongono ai loro ospiti – spiega Claudio Tamburini – la musica poi è cambiata in genere, intensità, tipologie di pubblico. In sole 2 settimane siamo stati visitati da alcuni blogger attirati dalle novità e c’è stato un boom social nelle prime due settimane del mese siamo passati da 34 mila follower a più di 37 mila”. E visto che gli alberi non solo in cima ai grattacieli della nuova Milano degli “archistar” o sulla riva delle spiagge esotiche, nell’area aperitivo/bistrot stanno crescendo alberi, rigidamente autoctoni. Quelli che una volta crescevano spontaneamente sul litorale della riviera. Da luglio si riposerà sotto le loro fronde. Un bosco sulla spiaggia del “Bagno 137”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento