Ballerina di lap dance da 3 anni nel mirino di un maniaco su Facebook

In provincia di Rimini aumentati sensibilmente, nell'ultimo anno, i casi di stalking nei confronti delle donne. Attivata dalla polizia di Stato una rete territoriale per permettere alle vittime di essere aiutate

In tutta la provincia di Rimini è in preoccupante aumento il fenomeno della violenza sulle donne vittime di mariti, fidanzati, ex e, in certi casi, anche degli stessi figli. Solo nell'ultima settimana, infatti, sono stati ben 8 gli ammonimenti, emessi dal Questore, nei confronti di altrettanti stalker che hanno reso la vita impossibile alle loro vittime con queste ultime che, spesso e volentieri, a fatica riescono a trovare il coraggio di rapportarsi con le forze dell'ordine e a denunciare i sopprusi subiti. Nel 2013 sono stati 21 gli ammonimenti ma, purtroppo, non sono mancati i casi di stalker che, dopo essere stati redarguiti dalla polizia, hanno continuato a mettere in atto i comportamenti persecutori. L'unità della squadra Mobile che si occupa specificatamente di questi casi, negli ultimi 11 mesi a raccolto 30 denunce per stalking, 62 per maltrattamenti in famiglia, 30 per violazione degli obblighi familiari, 22 per violenza sessuale e 70 per minacce. In tutto, sono stati eseguite 15 ordinanze restrittive emesse dal Tribunale.

I casi raccolti dalla polizia di Stato rappresentano uno spaccato inquietante del fenomeno dove, in determinate situazioni, i figli sono costretti ad assistere ai maltrattamenti del padre nei confronti della mamma tanto che, in alcune occasioni, sono stati proprio i minori a dover chiamare il 113 per chiedere l'intervento delle forze dell'ordine. Le persecuzioni nei confronti delle donne assumono contorni oscuri che vanno avanti per anni, come nel caso di una ballerina di lap dance che, da oltre 3 anni, viene molestata da un ex cliente. Quando la ragazza lavorava in un noto night di Riccione, aveva conosciuto un ragazzo del sud Italia molto più giovane di lei e, in quella occasione, aveva fatto per lui uno spettacolo nel privè del locale. Il giovane si era innamorato alla follia della ballerina e aveva iniziato ad ossessionarla su Facebook con una miriade di messaggi arrivando, inoltre, a chiederle di abbandonare il suo lavoro promettendole che sarebbe stato lui a mantenerla. Un'altro caso ha visto un bambino di 2 anni, che continuava ad assistere alle violenze del padre contro la mamma, assumere un comportamento violento nei confronti della donna convincendosi che si trattava di una cosa normale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento